Ultimo aggiornamento alle 23:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’intervista del Corriere della calabria

Bonaccini: «Pensano a costruire il Ponte sullo Stretto, ma demoliscono la sanità pubblica»

Il presidente dell’Emilia è capolista con il Pd in nordest alle Europee. «Autonomia differenziata e premierato sono leggi sgangherate»

Pubblicato il: 08/05/2024 – 11:08
di Fabio Benincasa
Bonaccini: «Pensano a costruire il Ponte sullo Stretto, ma demoliscono la sanità pubblica»

PARMA Non poteva mancare il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, alla 22esima edizione di Cibus. L’agenda è fitta, tanti gli impegni elettorali segnati in rosso per il governatore candidato con il Pd alle prossime Europee. Al Corriere della Calabria, Bonaccini si mostra fiducioso. «C’è un vento di destra in Europa che si respira, lo si sente, diciamo un po’ in tutto l’Occidente ma io penso che le troppe promesse disattese, la crescita troppo bassa, siano un fattore». Per il governatore «l’Italia tra due anni sarà il peggior paese in Europa per crescita, senza una politica industriale. Io credo davvero che ci siano tutte le ragioni per indicare una strada alternativa che punti sulla crescita sostenibile, su un’Europa che difenda il welfare a partire dalla sanità pubblica e soprattutto un’Europa nella quale spingere perché la democrazia, la libertà e la pace possano avere successo», sostiene Bonaccini.

L’autonomia differenziata

Per un sogno, quello dell’Europa unita, c’è un’Italia che rischia di ritrovarsi divisa. Il riferimento è all’Autonomia differenziata. «Noi avevamo immaginato un’autonomia differenziata che richiedeva poche materie e che chiedeva prima l’indicazione dei livelli essenziali di prestazione per trattare tutti alla stessa maniera. Questa di Calderoli è un’autonomia differenziata che spacca l’Italia, aumenterà le differenze, peraltro viene da dire che non hanno nemmeno i soldi per attuarla. Mi pare che siamo di fronte a uno scambio tra chi vuole il premierato e chi vuole l’autonomia differenziata, sono proposte di riforme talmente sgangherate che troveranno molta opposizione nel Paese».

Il Ponte sullo Stretto che (non) unisce

Il ministro Matteo Salvini, in ogni occasione pubblica, ribadisce la bontà del progetto relativo alla realizzazione del Ponte sullo Stretto. Una infrastruttura che «unisce l’Italia all’Europa», per citare il leader del Carroccio. Bonaccini, ovviamente, la pensa in maniera diametralmente opposta anche se non si mostra contrario alla realizzazione. «Non sono contro un’infrastruttura, come quella del ponte. Se ne fanno in tutto il mondo e con le nuove tecnologie si va sotto la manica. Non è quello il punto», dice il governatore al Corriere della Calabria. «Il punto è che nel momento in cui hai poche risorse devi decidere quali sono le priorità per il tuo Paese. Se arrivi in Sicilia e hai ancora un binario unico è un problema, mi pare che se ci sia una emergenza in questo Paese non mi pare sia lo Stretto». Secondo Bonaccini, più che della costruzione di una imponente infrastruttura bisognerebbe riflettere sulla «demolizione che stanno facendo della sanità pubblica che invece andrebbe finanziata, perché quando Meloni dice che lei ha messo più soldi di tutti dice la verità, ma è una mezza verità». Ci spieghi meglio. «Se io in busta paga ti metto 100 euro in più, ma il costo della vita cresce di 1.000 euro, tu stai peggio, non meglio e dunque il rapporto è col Pil del Paese, cosa che non dicono forse perché non sanno neanche cosa vuol dire». Il presidente dell’Emilia-Romagna chiosa: «Il rapporto tra spesa pubblica, sanità e pil era al 7,4% nel 2020, è sceso al 6,3% e scenderà al 6,2% nel giro di due anni. Quindi mi pare che l’emergenza sia questa, non certamente il Ponte sullo Stretto». (f.benincasa@corrierecal.it)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x