Ultimo aggiornamento alle 23:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

Sit-in per la sanità pubblica, la mobilitazione della Cgil Area Vasta

Da domani il sindacato con le categorie Spi e Fp davanti agli ospedali di Lamezia, Vibo, Crotone e Catanzaro

Pubblicato il: 13/05/2024 – 16:02
Sit-in per la sanità pubblica, la mobilitazione della Cgil Area Vasta

CATANZARO Una mobilitazione finalizzata a sensibilizzare alle misure necessarie e urgenti per difendere e rilanciare la Sanità pubblica e il diritto alla Salute. È quella messa in campo da Cgil Area Vasta Catanzaro-Crotone-Vibo, lo Spi Cgil Area vasta e la Funzione Pubblica Area Vasta che puntano ad informare e coinvolgere i cittadini attraverso una serie di presidi in prossimità delle principali strutture ospedaliere. Una occasione per informare i cittadini sulla piattaforma rivendicativa prospettata sul tema della sanità ma anche per raccogliere le firme per la presentazione dei quesiti referendari promossi dalla Cgil. “Quello che chiediamo, prima di tutto è garantire un forte investimento nel Servizio Sanitario Nazionale per allinearne l’Italia ai Paesi europei più avanzati entro il 2030 – afferma il segretario generale della Cgil Area Vasta, Enzo Scalese -. È necessario investire sul personale sanitario con un piano straordinario pluriennale di assunzioni e formazione. Ma anche: rilanciare e riadeguare la rete ospedaliera per favorire accessibilità, sicurezza e qualità; ridurre i tempi d’attesa e implementare la Riforma dell’Assistenza Territoriale; potenziare i consultori pubblici, migliorare il sistema di residenzialità e rendere più accessibili e sostenibili le strutture, fermare l’esternalizzazione e la privatizzazione nel settore sanitario. Sono solo alcune delle rivendicazioni che portiamo all’attenzione dell’opinione pubblica per difendere il diritto alla salute e alla cura di tutti, senza distinzione economica, sociale e territoriale”. Il primo presidio si terrà domani, martedì 14 maggio dalle 9 alle 13 in prossimità dell’ingresso dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme. Seguiranno i presidi all’ingresso dell’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia (mercoledì 15 maggio dalle 9 alle 13); all’ingresso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” a Crotone (lunedì 20 maggio dalle 9.30 alle 13); e all’ingresso dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio” (martedì 21 maggio dalle 9.30 alle 13).

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x