Ultimo aggiornamento alle 9:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il salvataggio

Tartaruga in difficoltà nelle acque vibonesi, recuperata e portata in salvo – VIDEO

Recuperata in mare dalla Guardia di Finanza, a circa 1 miglio nautico dalle coste di Briatico, una Caretta caretta in evidente stato di difficoltà

Pubblicato il: 25/05/2024 – 9:04
Tartaruga in difficoltà nelle acque vibonesi, recuperata e portata in salvo – VIDEO

VIBO VALENTIA Recuperata in mare, a circa 1 miglio nautico dalle coste di Briatico, nel Vibonese, una tartaruga Caretta Caretta, in evidente stato di difficoltà, avvistata da un Guardacoste della Guardia di Finanza in servizio di pattugliamento, che l’ha tratta in salvo con l’aiuto del Nucleo Sommozzatori della Stazione Navale di Vibo Valentia. Recuperata a bordo del gommone del Corpo, la tartaruga è stata poi trasportata nel porto di Vibo Valentia ed affidata alle cure del Veterinario dell’Asp della città e dei professionisti del Centro Recupero Tartarughe e Animali Marini di Montepaone, in provincia di Catanzaro. L’esemplare, incluso nella convenzione CITES e nella Red List della International Union for the Conservation of Nature, è considerata specie vulnerabile per il rischio estinzione e, l’intervento tempestivo dei finanzieri, ha così permesso di evitare conseguenze letali per l’animale, già fortemente debilitato.

I Finanzieri della Stazione Navale di Vibo Valentia, nell’ambito delle quotidiane attività di sorveglianza costiera e vigilanza in mare, hanno avvistato a poca distanza dalle coste di Briatico l’esemplare in evidente stato di difficoltà. Informata la locale Capitaneria di Porto al fine di predisporre l’intervento del veterinario, la tartaruga dopo la visita da parte dello stesso è stata affidata al personale del Centro specializzato catanzarese, per essere sottoposta ad approfondimenti diagnostici.

L’animale è risultato essere una tartaruga comune caretta caretta, di sesso femminile. La costante presenza in mare delle unità navali del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, impegnate in attività di polizia e di contrasto alla pesca illegale, hanno permesso negli ultimi mesi di individuare e sanzionare numerosi pescatori abusivi, sequestrando reti e attrezzi da pesca irregolari che non solo non assicurano la selezione delle catture, ma creano il forte rischio di ferire animali appartenenti a specie tutelate o per le quali le catture sono addirittura contingentate, come nel caso del tonno rosso.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x