Ultimo aggiornamento alle 21:35
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

In migliaia a Paravati per Natuzza

PARAVATI A cinque anni dalla morte è stato avviato l’iter per la beatificazione di Natuzza Evolo, la mistica della frazione Paravati di Mileto. La notizia è stata ufficializzata stamane dal Ve…

Pubblicato il: 01/11/2014 – 12:31
In migliaia a Paravati per Natuzza

PARAVATI A cinque anni dalla morte è stato avviato l’iter per la beatificazione di Natuzza Evolo, la mistica della frazione Paravati di Mileto. La notizia è stata ufficializzata stamane dal Vescovo di Mileto, monsignor Luigi Renzo, nel corso della messa per ricordare la morte di Natuzza. Il postulatore sara’ il sacerdote della diocesi di Cosenza, don Enzo Gabrieli. Nella spianata della frazione Paravati stamane sono giunte circa diecimila persone provenienti da tutta Italia. Al momento dell’annuncio dell’avvio dell’iter per la causa di beatificazione c’è stato un lungo applauso. Già in occasione dei funerali di Natuzza le migliaia di persone presenti avevano invocato alla canonizzazione della mistica chiedendo che fosse proclamata «Santa subito». Nel corso dell’omelia monsignor Renzo ha annunciato che procederà subito alla nomina del postulatore che «è stato individuato in don Enzo Gabrieli, sacerdote della diocesi di Cosenza». L’iter per la causa di beatificazione sarà «svolto – ha proseguito il Vescovo – a tamburo battente tanto che già nei prossimi giorni sarà inviata alla Congregazione delle cause dei santi, in Vaticano, la richiesta di autorizzazione formale». Tra le migliaia di persone presenti alla messa c’è stata grande commozione. «Era un annuncio – affermano – che ci aspettavamo da tempo. Portiamo Natuzza nel nostro cuore e per noi è già Santa sia per le opere che per il messaggio che ha dato quando era in vista». Stamane la tomba della mistica è stata aperta fin dalle 8 e sarà accessibile per tutto il giorno. Natuzza Evolo, morta il primo novembre 2009 a Paravati, dove ha sempre vissuto, era nota per la sua capacità di “dialogare” con la Madonna e con i morti e, tra l’altro, nel periodo della Quaresima le comparivano le stimmate. Attorno alla figura di Natuzza è nato un importante centro di pellegrinaggio, la Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, dov’è sepolta e dove si sta erigendo il Santuario Mariano e le strutture assistenziali annesse chieste dalla Vergine Maria alla mistica durante le apparizioni iniziate sin dal 1944. La mistica di Paravati per decine di anni ha ricevuto migliaia di persone da tutto il mondo, venute per incontrarla e avere notizie dai propri defunti o indicazioni sulle proprie malattie. In molti testimoniano di aver ricevuto grazie e benefici, se non veri e propri miracoli.

Massimo Lapenda (Ansa)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x