Ultimo aggiornamento alle 14:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Ruba i cavi di rame. E l'ospedale resta senza ossigeno

LAMEZIA TERME È stato posto agli arresti domiciliari Stefano Caruso, 45 anni, per furto di cavi di rame e grave danneggiamento alla struttura dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme. L’u…

Pubblicato il: 13/07/2015 – 16:38
Ruba i cavi di rame. E l'ospedale resta senza ossigeno

LAMEZIA TERME È stato posto agli arresti domiciliari Stefano Caruso, 45 anni, per furto di cavi di rame e grave danneggiamento alla struttura dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme. L’uomo, pur di impossessarsi del rame, ha distrutto i cavi che portano l’ossigeno nei vari reparti del nosocomio. Ad accorgersi del problema sono stati i dipendenti dell’ospedale che hanno notato un abbassamento dei livelli di ossigeno. A questo punto i vigilanti hanno chiesto l’intervento dei carabinieri della compagnia di Lamezia Terme, guidata dal capitano Fabio Vincelli, che hanno immediatamente fermato Caruso. L’uomo è stato tratto in arresto e posto dal gip in regime di detenzione domiciliare. Il danno che è stato causato alla struttura del “Giovanni Paolo II”, prontamente sistemato dai tecnici, ammonterebbe a oltre 10mila euro.

 

a. tr.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x