Ultimo aggiornamento alle 16:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Lavori in località Ponte Coniglio, il Tar boccia il ricorso di Belcastro

COTRONEI «Come previsto, apprendiamo che il Tar Calabria ha respinto il ricorso proposto dal sindaco di Cotronei Nicola Belcastro contro la richiesta di sospensione delle attività in località “Pont…

Pubblicato il: 22/01/2016 – 14:43
Lavori in località Ponte Coniglio, il Tar boccia il ricorso di Belcastro

COTRONEI «Come previsto, apprendiamo che il Tar Calabria ha respinto il ricorso proposto dal sindaco di Cotronei Nicola Belcastro contro la richiesta di sospensione delle attività in località “Ponte Coniglio” emessa dall’ingegner Salvatore Siviglia (segretario generale dell’Autorità di bacino), con la quale, lo stesso Siviglia, sospendeva la carta dei vincoli idraulici e tutte le attività connesse (vincolo Pai)». È quanto affermano, in una nota, gli esponenti del gruppo d’opposizione al consiglio comunale del centro crotonese che replica, così, al sindaco. «Questo gruppo misto di “ignoranti” – aggiungono – così definito dal sindaco Belcastro sui social network, ancora una volta si è rilevato, non solo competente, ma formato da persone serie e per bene, che mette al primo posto la legalità, la sicurezza e la trasparenza. Dopo l’ennesima bocciatura e con le indagini che la magistratura sta portando avanti con molta attenzione, sarebbe opportuna una riflessione: chiedere scusa alla popolazione, che ancora una volta subisce danno dalla cattiva gestione politica e amministrativa, sarebbe un momento di crescita oltre che un atto dovuto». Secondo gli esponenti politici, «l’arroganza non serve più, riconoscere i propri errori è segno di umiltà e maturità».
«Rimaniamo a completa disposizione di chi volesse visionare le difformità rilevate – sostengono – anche se si dovesse trattare di tifosi, o consiglieri di maggioranza, anche questo rappresenterebbe un momento di crescita. Ai tifosi diciamo che, prima di esprimere giudizi su fatti bisogna conoscere la documentazione. Più volte, questo gruppo, aveva chiamato all’attenzione il sindaco Belcastro, facendo capire il problema, non ultimo anche tramite delle locandine affisse per tutto il paese». Per i consiglieri comunali, «che prima della pubblicità elettorale viene la sicurezza dei cittadini ed un sindaco ne è responsabile in prima persona». E infine, aggiungono: «rimaniamo fiduciosi nella magistratura che farà molto presto luce su questa vicenda».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x