Ultimo aggiornamento alle 13:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Sanità, Scalzo insiste: «Ritirare decreto 30»

«La difesa dell’ospedale San Giovanni Paolo II di Lamezia Terme è un’esigenza diffusamente avvertita dalla comunità. La riorganizzazione della rete ospedaliera, così come disegnata dal decreto 30 d…

Pubblicato il: 20/03/2016 – 17:57
Sanità, Scalzo insiste: «Ritirare decreto 30»

«La difesa dell’ospedale San Giovanni Paolo II di Lamezia Terme è un’esigenza diffusamente avvertita dalla comunità. La riorganizzazione della rete ospedaliera, così come disegnata dal decreto 30 dell’ufficio del commissario, richiede un intervento di modifica sia nel merito, sia nel metodo, e non può prescindere da una condivisione delle scelte con chi è espressione del territorio e della volontà democratica della comunità lametina e regionale». Lo dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico Antonio Scalzo. 
«E’ necessaria l’immediata sospensione del decreto – rileva Scalzo – e la contestuale apertura di un tavolo di discussione, che veda coinvolte forze politiche, sociali e operatori del settore. Va certamente in questa direzione il forte messaggio partito dalle due iniziative che si sono svolte negli ultimi giorni a Lamezia – aggiunge l’esponente politico – che hanno visto un’ampia partecipazione non solo politica e istituzionale, ma anche dei cittadini, delle parti sociali, degli operatori della sanità e delle più autorevoli espressioni della società civile e della Chiesa. Le esigenze manifestate con chiarezza e determinazione al Teatro Umberto da sindaci, amministratori locali, operatori della sanità e sostenute dal presidente Oliverio, sono state ribadite in piazza e vanno oltre gli steccati ideologici e le divisioni politiche. È in gioco il ruolo dell’ospedale – conclude Scalzo – e dell’offerta di servizi sanitari a favore dei cittadini. Una così ampia condivisione non può che indurre la struttura commissariale a rivedere il decreto 30, prendendo atto della volontà dell’intera comunità di salvaguardare l’ospedale di Lamezia, attribuendo a questa struttura la funzione che le spetta, sia nell’ambito del comprensorio lametino, sia nella più ampia visione dell’offerta della futura azienda integrata “Dulbecco”. Queste esigenze saranno portate e sostenute in consiglio regionale, che dovrà affrontare il tema della sanità e adottare i provvedimenti necessari».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x