Ultimo aggiornamento alle 8:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Protezione civile, Mangialavori: «Imbarazzante il silenzio del Pd»

REGGIO CALABRIA «Il silenzio talvolta risulta a dir poco imbarazzante; come nel caso di quello successivo alle dichiarazioni pubbliche di Carlo Tansi, direttore della Protezione civile calabrese (n…

Pubblicato il: 03/10/2016 – 8:37
Protezione civile, Mangialavori: «Imbarazzante il silenzio del Pd»

REGGIO CALABRIA «Il silenzio talvolta risulta a dir poco imbarazzante; come nel caso di quello successivo alle dichiarazioni pubbliche di Carlo Tansi, direttore della Protezione civile calabrese (nominato per tale carica dal presidente Mario Oliverio poche settimane fa). Esse, infatti, non lasciano, molti dubbi all’interpretazione e all’immaginazione. Eppure, il Pd e il presidente regionale tacciono». È quanto dichiara in una nota il consigliere regionale della Casa delle libertà Giuseppe Mangialavori.
«La burocrazia regionale, a parere di Tansi è un fattore – prosegue il consigliere regionale – che ostacola lo sviluppo della regione. Una circostanza evidentemente gravida di conseguenze e riflessioni politiche. Il presidente Oliverio sin dalle prime battute successive al suo insediamento, infatti, manifestò la precisa volontà di una riforma dell’assetto organizzativo e burocratico della Regione. La prima proposta, accorpamento dei ruoli del Consiglio e della Giunta venne sonoramente bocciata. Un passaggio a vuoto che, evidentemente ha inibito ogni ipotesi di proposta in seno alla maggioranza. Risultato: l’immobilismo regna sovrano».
«Idee per snellire le procedure, semplificare il quadro normativo, accelerare i processi di buona amministrazione, nessuna. Altro tema sul quale si è soffermato Tansi riguarda il dissesto idrogeologico. Una delle tante problematiche calabresi che (senza sottacere le responsabilità passate) non risulta essere stata affrontata dalle attuali forze di governo regionale con piglio deciso e marcata energia; al pari della questione pertinente l’erosione costiera. Insomma, le carenze – conclude Mangialavori – si manifestano su un duplice fronte. Da una parte, l’assenza di qualsiasi ipotesi di riforma dell’ente; dall’altra, un’azione di governo a dir poco timida anche su obiettivi primari che interessano il territorio. Esattamente il contrario di quello che avrebbe bisogno la Calabria per l’emancipazione dalle ataviche e nuove problematiche che investono territorio, politica e comunità».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x