Ultimo aggiornamento alle 15:47
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Consiglio, sì al reinserimento di 120 ex lsu-lpu

REGGIO CALABRIA Dal bacino lsu-lpu non si esce. Mai, neanche in caso di “sfortuna”. Il consiglio regionale ha infatti approvato una legge (proposta dal capogruppo dem Romeo e presentata da Mirabell…

Pubblicato il: 25/10/2016 – 16:42
Consiglio, sì al reinserimento di 120 ex lsu-lpu

REGGIO CALABRIA Dal bacino lsu-lpu non si esce. Mai, neanche in caso di “sfortuna”. Il consiglio regionale ha infatti approvato una legge (proposta dal capogruppo dem Romeo e presentata da Mirabello) che reinserisce nel bacino 120 lavoratori di società dichiarate fallite, sciolte per infiltrazioni mafiose o messe in liquidazione.
Gli lsu-lpu saranno reintegrati nel bacino regionale solo alla condizione che subentrino a lavoratori deceduti, pensionati o fuoriusciti dalla “graduatoria” senza aver beneficiato di risorse pubbliche a titolo di incentivazione.

ENOTECA REGIONALE Il Consiglio ha anche modificato la legge che istituisce l’Enoteca regionale. La direzione è chiara: più poteri al governatore che adesso potrà nominarne il presidente e il comitato tecnico-scientifico, composto da 5 membri. L’altro organo della “Casa dei vini” è l’assemblea dei soci. 

EX RIUNITI E l’Aula ha anche detto addio al “Riuniti”, ma solo formalmente. D’ora in poi l’hub di Reggio Calabria si chiamerà Grande ospedale metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli. «Non è un atto solo formale – ha spiegato Mimmo Battaglia (Pd) –, ma è un’iniziativa che rende giustizia agli sforzi portati avanti dal management dell’ospedale, come dimostra la prossima apertura del reparto di Cardiochirurgia».
Un cambio d’identità che ha creato fibrillazioni nella maggioranza, con Vincenzo Ciconte (anche lui del Pd) che ha espresso voto contrario non senza definire «assurda» l’iniziativa, proprio «in un momento in cui si cerca l’unità della Calabria. Con questo provvedimento facciamo ridere l’Italia». Da qui alla provocazione il passo è breve: «La prossima volta, allora, mi aspetto di votare per il Pugliese-Ciaccio di Catanzaro come ospedale capoluogo di regione».
Alessandro Nicolò (Fi) ha, invece, esortato il centrosinistra a «lavorare nella sostanza». Decisamente più tranchant Francesco Cannizzaro (Cdl): «È un atto che provoca sconcerto. È ridicolo pensare che cambiando il nome dei Riuniti si risolvono i problemi della sanità. La verità è che questo ospedale non ha nulla di metropolitano».
Michele Mirabello (Pd), dopo aver ricordato il voto unanime di due diverse commissioni alla proposta, ha etichettato la polemica come «una tempesta in un bicchiere d’acqua».

SCUOLE Via libera, inoltre, ai nuovi indirizzi regionali per la programmazione e la definizione del dimensionamento della rete scolastica per il quinquennio 2017/2018-2022/2023 e al riconoscimento del ruolo sociale delle società di mutuo soccorso.

ARPACAL Nel corso della seduta, è stato anche approvato il bilancio 2014 dell’Arpacal (Agenzia per la protezione dell’ambiente) e il relativo riaccertamento dei residui.

p. bel.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x