Ultimo aggiornamento alle 23:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Mascaro mette a rischio l’aeroporto di Lamezia»

LAMEZIA TERME «Uno dei tanti problemi sul tappeto, ed in attesa di una potenziale soluzione, da parte dell’amministrazione Mascaro, è senza ombra di dubbio la questione Sacal ed in particolare l’au…

Pubblicato il: 31/07/2017 – 16:23
«Mascaro mette a rischio l’aeroporto di Lamezia»

LAMEZIA TERME «Uno dei tanti problemi sul tappeto, ed in attesa di una potenziale soluzione, da parte dell’amministrazione Mascaro, è senza ombra di dubbio la questione Sacal ed in particolare l’aumento del capitale sociale. Registro infatti con stupore la mancata partecipazione del Comune di Lamezia all’aumento del capitale sociale». È quanto afferma in una nota il deputato del Pd Sebastiano Barbanti, che aggiunge: «Si tratta, a mio avviso, di una deficienza che non trova alcuna giustificazione politico-amministrativa e nemmeno le difficoltà di ordine economico possono essere evocate dal sindaco a mò di spauracchio per non assumersi le sue responsabilità. D’altronde la cifra necessaria, inferiore al milione di euro, non era e non è assolutamente di difficile reperimento se consideriamo che Lamezia Terme è la terza città della Calabria».
«Deve sapere il sindaco Mascaro – prosegue Barbanti – che esistono delle priorità nella gestione politico-amministrativa a beneficio dell’intera collettività che non possono essere giustificate con pezze a colori. L’aumento di capitale prevede tre milioni per l’ulteriore ricapitalizzazione, 2 per i soci pubblici (entro il 30 aprile già scaduto) e 1 milione per quelli privati (pro quota). Si tratta di un aumento di capitale necessario considerando gli importanti e strategici investimenti che la società dovrà andare ad affrontare, si va infatti dalla realizzazione della nuova aerostazione, per la quale è stato chiesto un finanziamento di 25 milioni di euro (alla Sacal ne sono stati dati 17), ai 12 milioni di euro, concessi dalla Ue per nuove rotte».
«La nostra città – aggiunge il deputato – non può assolutamente perdere un’opportunità importantissima come quella di partecipare all’adeguamento di capitale sociale della Sacal, non solo per assolvere ad un obbligo legislativo, ma anche per dimostrare che Lamezia ha diritto ad avere un ruolo chiave nella gestione della società nei prossimi anni, nel delineare le prospettive future di un aeroporto inserito dal governo tra gli scali di interesse nazionale e tra le dodici infrastrutture strategiche per l’Italia. Bene pertanto ha fatto il consigliere comunale del Pd Nicola Mastroianni a chiedere un consiglio comunale urgente sulla Sacal, essendo indispensabile – conclude Barbanti – avviare subito una discussione condivisa tra maggioranza e minoranza per segnare una svolta nella gestione dell’aeroporto che non può più essere terreno di logiche trasversali di spartizione politica o di commistioni scellerate tra politica e interessi privati, ma va valorizzato come una risorsa strategica per il futuro di Lamezia, della Calabria e del Mezzogiorno».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x