Ultimo aggiornamento alle 20:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Provincia Crotone, il Pd si spacca sul nome di Pugliese

Scoppia la polemica tra i dem pitagorici. L’ex deputato Oliverio e diversi amministratori contestano la scelta di puntare sul sindaco. Che conta sull’appoggio degli Sculco e del governatore

Pubblicato il: 28/03/2018 – 22:43
Provincia Crotone, il Pd si spacca sul nome di Pugliese

CROTONE Scoppia la polemica all’interno del Pd di Crotone. Non trova la condivisione dell’ex parlamentare Nicodemo Oliverio l’accordo fatto ieri dalla delegazione dei dem per votare il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, alla carica di presidente della Provincia pitagorica. In questa polemica Oliverio non è da solo, con lui potrebbero esserci alcuni sindaci e dirigenti del partito, anche se nella riunione, tenutasi questa mattina in via Panella, e convocata dal segretario di federazione, Gino Murgi, non c’è stata una netta diversificazione dalla scelta fatta ieri, di sostenere l’elezione di Pugliese a presidente della Provincia.
C’è da dire che alla convocazione di oggi non hanno risposto risposto tutti i sindaci. Sicuramente contro questo accordo, che Murgi definisce «non politico, ma istituzionale», secondo quanto riferito, c’è il consigliere comunale di Cutro Domenico Colosimo, componente dell’assemblea regionale dei dem. C’è Nicodemo Oliverio e l’area politica che si riconosce nella sua leadership. A favore dell’alleanza “istituzionale” c’è, invece, l’area del 40%, che da sempre dialoga con Enzo Sculco e ci sono tutte le sensibilità che politicamente si riconoscono con il governatore della Calabria, Mario Oliverio, che sino a oggi facevano parte dell’area del 60%. Nel passato, una parte consistente dell’area che fa riferimento a Mario Oliverio, con Sculco non avrebbe nemmeno preso un caffè, oggi ci discute, così come sottolinea Nicodemo Oliverio, ci si incontra, perché nella delegazione dei DemoKratici, che ieri ha incontrato Murgi e altri del Pd, c’era anche Enzo Sculco. Nella nota Oliverio accusa il partito di Crotone di «non avere la stessa uniformità di comportamento», che i dem stanno avendo nel resto dell’Italia. Proprio per un fatto di coerenza l’ex parlamentare ricorda che i DemoKratici, in tutte le competizioni elettorali che si sono tenute nella provincia di Crotone, si sono candidati come alternativi al Pd. È successo al Comune di Crotone, dove Pugliese ha sconfitto la candidata dem ed è successo anche alla Provincia, al tempo di Peppino Vallone, quando il candidato dei DemoKratici, contro lo stesso Vallone, è stato l’ex sindaco di Cirò Marina Roberto Siciliani. Su questo accordo, comunque, la maggioranza del 60% si spacca. Era stato proprio Nicodemo Oliverio a sostenere l’elezione di Murgi alla carica di segretario di federazione.

Gaetano Megna
redazione@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb