Ultimo aggiornamento alle 23:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Reggono le accuse ai Mancuso-Di Grillo, restano in carcere in 4

Il gip di Vibo non ha convalidato il fermo dei 6 indagati per l’autobomba che ha ucciso Matteo Vinci a Limbadi, ma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare. Tornano in libertà Rosina Di Grillo …

Pubblicato il: 29/06/2018 – 12:12
Reggono le accuse ai Mancuso-Di Grillo, restano in carcere in 4

Il gip di Vibo Valentia Gabriella Lupoli si è pronunciato riguardo al fermo disposto dalla Dda di Catanzaro lo scorso lunedì (qui e qui i dettagli) nei riguardi di Rosaria Mancuso, Domenico Di Grillo, Lucia Di Grillo, Vito Barbàra, Rosina Di Grillo e Salvatore Mancuso. Il giudice per le indagini preliminari non ha convalidato il fermo ma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare disponendo il carcere per quattro dei sei imputati: Rosaria Mancuso (foto), 63 anni, e il marito Domenico Di Grillo (71), la figlia Lucia Di Grillo (29) e il genero Vito Barbàra (28), accusati a vario titolo di avere organizzato l’attentato con autobomba che il 9 aprile ha ucciso Matteo Vinci, 42 anni, e ferito gravemente Francesco Vinci, padre del giovane. I quattro indagati, difesi dall’avvocato Giuseppe di Renzo, sono accusati dei reati più gravi: omicidio, tentato omicidio, tentata estorsione, e una serie di violazioni in materia di armi. Il fermo nei loro confronti non è stato convalidato per mancanza di pericolo di fuga.
Escono dal carcere, invece, Rosina Di Grillo (38 anni), difesa dall’avvocato Giovanni Marafioti, e Salvatore Mancuso (46), difeso dall’avvocato Francesco Schimio, accusati del reato di tentata estorsione. Nel loro confronti il fermo non è stato convalidato per mancanza di gravi indizi di responsabilità.

Alessia Truzzolillo
a.truzzolillo@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x