Ultimo aggiornamento alle 2:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Regione, il “gran ritorno” di Fortunato Varone

“Mini-rivoluzione” nell’alta burocrazia della Cittadella: il dg sospeso per l’inchiesta “Passepartout” e poi reintegrato è stato nominato alla Presidenza. Pallaria torna ai Lavori pubblici. Proroga…

Pubblicato il: 02/10/2019 – 18:23
Regione, il “gran ritorno” di Fortunato Varone

Il “gran ritorno” di Fortunato Varone. Il dirigente della Regione che era rimasto coinvolto nell’inchiesta “Passepartout” con tanto di sospensione dalla carica e di interdizione rientra dalla porta principale approdando al piano più alto della Cittadella, a stretto contatto con il governatore Mario oliverio e l’”inner circle” del presidente: la giunta regionale infatti nell’odierna seduta ha nominato Varone, la cui interdizione è stata comunque annullata dal Tdl di Catanzaro a giugno, dirigente generale della Presidenza, mentre il suo predecessore. Mimmo Pallaria, torna alle Infrastrutture e ai Lavori pubblici. E’ questa, in estrema sintesi, una “mini-rivoluzione” nella burocrazia di vertice della Regione che sicuramente alzerà un bel po’ di polemiche. Ed è sicuramente la decisione più significativa assunta oggi dall’esecutivo calabrese, che ha anche stabilito, su proposta dell’assessore al al Personale Mariateresa Fragomeni, di differire il termine del 30 settembre 2019 delle reggenze inerenti gli incarichi dirigenziali non apicali, di cui alla delibera di Giunta numero 420 del 9 settembre 2019, al 31 ottobre prossimo: in pratica, si sopperisce così, almeno temporaneamente, alla scadenza degli incarichi determinata dalla mancata rotazione dei dirigenti, che tanto sta facendo discutere in questi giorni. Le altre decisioni della giunta Oliverio riguardano la presa d’atto dell’Accordo, sancito in sede di Conferenza unificata, concernente l’adozione dei moduli unificati e standardizzati per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze, l’autorizzazione per la costituzione di parte civile della Regione Calabria in due procedimenti penali per indebita percezione di contributi regionali e per abuso d’ufficio e falso, su proposta del vicepresidente Francesco Russo il Piano finanziario e preso atto del differimento del termine di conclusione del programma Pac (Piano di Azione e coesione) 2007/2013 e, su proposta dell’assessore Angela Robbe, il Piano di attuazione regionale Pon riguardante la seconda fase dell’iniziativa “Occupazione giovani”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x