Ultimo aggiornamento alle 21:11
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L'impegno del sottosegretario: «In Calabria serve una legge per l'editoria. Manca da 40 anni» – VIDEO

Martella ai microfoni del Corriere della Calabria: «Serve una riforma per rilanciare l’editoria, con il sostegno ai giornali cartacei e locali»

Pubblicato il: 11/12/2019 – 11:50
L'impegno del sottosegretario: «In Calabria serve una legge per l'editoria. Manca da 40 anni» – VIDEO

LAMEZIA TERME Il sostegno pubblico all’editoria, la trasformazione del digitale e, soprattutto, la battaglia contro le fake news. E poi la candidatura di Pippo Callipo in Calabria, scelta che «può aprire una nuova stagione e allargare la coalizione». Temi di strettissima attualità e attorno alle quali si discute ormai da tempo, cercando di individuare soluzioni concrete. A rispondere alle domande del Corriere della Calabria è il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’informazione e all’editoria Andrea Martella, in quota Pd, oggi in Calabria.
REGOLE «Dovremmo innanzitutto recepire la direttiva europea sul copyright – spiega –, intervenendo su un complesso di norme che riguarda la proprietà intellettuale, il diritto d’autore, la remunerazione dei contenuti editoriali e giornalistici ma, anche, garantendo il pluralismo e la libertà d’informazione». «È un lavoro complesso – continua il sottosegretario Martella – che può servire a combattere le fake news, a garantire un uso più consapevole e cosciente del digitale soprattutto da parte dei giovani e a rendere trasparente l’uso degli algoritmi la cui indicizzazione è in grado di influenzare il mercato dei dati e del consenso elettorale. Un lavoro importante, dice Martella, perché la qualità dell’informazione ha a che fare con la qualità della nostra democrazia».
SOSTEGNO PUBBLICO ALL’EDITORIA Martella ha poi affrontato l’argomento del sostegno pubblico all’editoria: «Dalla Corte Costituzionale è stato ritenuto un dovere, una condizione preliminare all’interno di uno Stato democratico come è l’Italia. Penso che lo si debba garantire con forme dirette e indirette, attraverso una riforma che possa rilanciare l’editoria e il giornalismo, che abbia a che fare con la trasformazione digitale, con il sostegno ai giornali cartacei e all’editoria locale che rappresenta un’infrastruttura importante per il nostro Paese».
EDITORIA 5.0 Riguardo all’Editoria 5.0, il sottosegretario ricorda che «parla di sostegno pubblico diretto e indiretto, benefici fiscali, trasformazione verso il digitale, qualificazione del personale, ingresso dei giovani, adozione del copyright. Insomma, una serie di normative per fare una legge di sistema che in Calabria manca ormai da oltre 40 anni e di cui c’è un assoluto bisogno».
CALLIPO «Per la Calabria – risponde Martella riguardo alla situazione politica – si può aprire una nuova stagione che vede le forze democratiche e progressiste che vogliono rinascere e diventare protagoniste di un nuovo momento di crescita e la candidatura di Callipo rappresenta una grande opportunità che deve essere colta. Una candidatura che ci permette di allargare i confini e guardare all’esterno, alla società civile e di richiamare forze nuove e che ci consentirà, penso, di governare la Calabria, proiettandola in una nuova dimensione nazionale». (gc)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x