lunedì, 08 Marzo
Ultimo aggiornamento alle 23:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Denuncia shock di Sapia: «In Calabria migliaia di tamponi congelati» – AUDIO

Il parlamentare del Movimento 5 Stelle ha consegnato alle procure calabresi e ai Prefetti una nota vocale di un operatore del 118 che racconta come non si processino i tamponi effettuati dalle pers…

Pubblicato il: 12/05/2020 – 10:01
Denuncia shock di Sapia: «In Calabria migliaia di tamponi congelati» – AUDIO


CATANZARO «Tranne il primo giorno che avevamo mandato i tamponi a Napoli, in questi giorni  li stiamo mettendo nei frigo che sono contenuti in alcuni magazzini. La regione ha detto di non portarli in virologia». E’ una parte dell’audio di un operatore del 118 diffuso dal parlamentare del Movimento 5 Stelle, Francesco Sapia, che lo ha anche consegnato con una denuncia alle procure calabresi, oltre che alla Corte dei Conti. «Non so se hanno problemi di reagenti, ma se non vengono processati è logico che non ci sono nuovi casi positivi» continua l’audio. Dalla nota vocale emerge come potrebbero essere stati congelati migliaia di tamponi non processati, con grave pregiudizio per la tutela della salute dei calabresi. Il parlamentare calabrese, membro della commissione Sanità, ha chiesto indagini immediate, anche in considerazione del fatto che, ove ci fossero riscontri, «si tratterebbe di un fatto gravissimo, che metterebbe a rischio la popolazione residente in Calabria e dovrebbe obbligare a rivedere le misure di contenimento adottate e adottande a tutela della salute, che nella fattispecie sarebbero fondate su dati non conformi alla realtà». Secondo il deputato del Movimento 5 Stelle, che del caso ha investito anche il presidente del Consiglio, il ministro e il viceministro della Salute e i prefetti delle cinque province calabresi, chiedendo gli interventi di competenza, se il contenuto dell’audio in questione fosse vero, «sarebbe del tutto falsato il bollettino giornaliero dei contagi comunicato dalla Regione Calabria, che per disposizioni della Protezione civile nazionale sta gestendo l’emergenza sanitaria relativa al Covid-19». «Adesso – pretende Sapia – la presidentessa della Regione, Jole Santelli, deve chiarire ai calabresi come stanno a riguardo le cose. Deve farlo subito e pubblicamente, senza tergiversare. Le vicende di Torano Castello, Bocchiegliero e Chiaravalle Centrale non consentono altri errori e silenzi sulla pelle dei cittadini».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb