Ultimo aggiornamento alle 22:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Milano, interdittiva antimafia alle attività riconducibili alla famiglia Zappia

I militari dell’arma hanno accertato come un distributore di carburante fosse stato acquistato nel 1985 dopo diversi atti intimidatori

Pubblicato il: 12/06/2020 – 21:32
Milano, interdittiva antimafia alle attività riconducibili alla famiglia Zappia

MILANO I carabinieri della compagnia di Corsico (Milano) hanno notificato l’interdittiva antimafia, emessa dal prefetto di Milano, Renato Saccone, a Giovanni Gatto titolare di un distributore di carburante a Buccinasco (Milano). La proprietà dell’attività è della famiglia Zappia che, secondo quanto acclarato dall’inchiesta “Nord-Sud”, l’ha comprata nel 1985 dopo una serie di atti intimidatori ai danni del precedente titolare. Il provvedimento arriva al termine di una complessa attività d’indagine condotta con i colleghi del Nucleo informativo del comando provinciale di Milano, che hanno accertato rischi concreti di “infiltrazione e di condizionamento della criminalità organizzata nella gestione della ditta”, chiari e concreti collegamenti con personaggi legati alle locali di ‘ndrangheta dell’hinterland milanese emersi nelle indagini “Nord-Sud” e “Infinito”, la presenza di un membro della famiglia Zappia nella gestione dell’attività.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x