Ultimo aggiornamento alle 22:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

"White collar", reciso agrumeto alla presunta mente del sistema delle aste giudiziarie

Il terreno interessato sarebbe stato acquisito da un congiunto dell’uomo 44enne, dipendente comunale in servizio al Giudice di pace di Corigliano

Pubblicato il: 28/08/2020 – 8:48
"White collar", reciso agrumeto alla presunta mente del sistema delle aste giudiziarie

CORIGLIANO ROSSANO Un agrumeto tagliato ed un casolare in fiamme. Sono queste le risultanze di un presunto atto intimidatorio perpetrato ai danni di Giuseppe Andrea Zangaro, ritenuto la mente dell’organizzazione smascherata dalla Guardia di Finanza con l’operazione “White collar”, relativa alle corruttela nel sistema di gestione delle aste giudiziarie nella Sibaritide.
L’uomo, 44 anni, dipendente del Comune di Corigliano Rossano, in servizio presso il Giudice di pace di Corigliano è sottoposto al momento a misura cautelare e l’area interessata dalla presunta intimidazione, sarebbe stata rilevata da un congiunto dell’uomo proprio attraverso un’asta giudiziaria.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x