venerdì, 26 Febbraio
Ultimo aggiornamento alle 11:35
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Serie B, Bahloudi illude il Cosenza. Pari del Pisa nella ripresa

Vantaggio rossoblù allo scadere del primo tempo, poi il nerazzurro Gucher acciuffa il pari. Occhiuzzi alla ricerca della prima vittoria casalinga: «Dobbiamo essere bravi a chiudere le partite»

Pubblicato il: 27/12/2020 – 19:40
Serie B, Bahloudi illude il Cosenza. Pari del Pisa nella ripresa

COSENZA Finisce in parità Cosenza e Pisa 1-1 (1-0) nella gara valida per la 15/a giornata del campionato di calcio di Serie B disputata sul terreno dello stadio San Vito di Cosenza. I gol: nel primo tempo Bahloudi per i calabresi al 43′; nel secondo tempo pareggio di Gucher per gli ospiti al 34′. Vido del Pisa ha sbagliato un calcio di rigore dopo 6′ di gioco. Non va oltre il pareggio casalingo, dunque, la squadra di Occhiuzzi, ancora alla ricerca della prima vittoria al “Marulla”.
«Siamo partiti male e dovevamo palleggiare meglio nello stretto per uscire. Cosa che abbiamo fatto nella seconda parte del primo tempo. Un punto contro una squadra forte – è il commento del tecnico nel post-partita – che sapevamo ci avrebbe messo in difficoltà. Dispiace perché poco primo del gol subito avevo già preparato una sostituzione e poi ho dovuto optare per altre scelte. Trasformiamo in oro il punto di oggi facendo risultato nella prossima partita. Non hanno funzionato bene le ripartenze, avevo messo dentro attaccanti veloci proprio per questo. Più si avvicina il mercato più si fa il punto della situazione. Io comunque devo essere concentrato sul presente, ragionando gara per gara. I miei ragazzi sanno che devono farsi trovare sempre pronti perché io tengo tutti in considerazione. Nella mia idea di calcio l’attaccante deve essere un punto di riferimento. Dovevamo gestire meglio il possesso palla, quando ci è riuscito siamo riusciti a far gol. Bisogna essere bravi a chiudere le partite. Nei primi venti minuti è stato il mio Cosenza più brutto. Siamo abituati a giocare la palla, non è nelle nostre corde spazzare senza costruire. Domani si riparte, pensiamo subito alla gara di Pescara con la consapevolezza che incontreremo una squadra molto arrabbiata. Vado avanti come un treno con le mie idee per dare alla squadra gioco e identità e voglio trasmettere questi concetti e questa cattiveria agonistica, perchè sono convinto che ci servirà per raggiungere il nostro obiettivo». (foto: ilcosenza.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb