Ultimo aggiornamento alle 12:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

ritorno al voto

Lamezia e l’incubo elezioni per Mascaro: tutti al voto in caso di ballottaggio

Si torna alle urne il 28 marzo. Senza maggioranza assoluta ci sarà un secondo turno che coinvolgerà tutto il corpo elettorale lametino

Pubblicato il: 05/02/2021 – 16:49
di Giorgio Curcio
Lamezia e l’incubo elezioni per Mascaro: tutti al voto in caso di ballottaggio

LAMEZIA TERME Dopo poco più di un anno dal voto e dall’elezione a sindaco di Paolo Mascaro, a Lamezia Terme tutto potrebbe presto essere rimesso in discussione. L’occasione, almeno sulla carta, è più “ghiotta” del previsto per i “contendenti” dell’avvocato lametino (già ex sindaco e ora sospeso) considerato il ritorno alle urne – fissato per il 28 marzo 2021 – nelle quattro sezioni (2, 44, 73 e 78) così come previsto dopo la sentenza dell’11 dicembre scorso emessa dal Tar.

Il ballottaggio

«All’eventuale turno di ballottaggio parteciperà l’intero corpo elettorale del Comune di Lamezia Terme, come determinato per la precedente consultazione del 10 novembre 2019». Lo scrive nero su bianco il prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta. Un nuovo scenario, finora neanche preso in considerazione. Secondo il Prefetto, infatti, si andrà al ballottaggio «qualora, a seguito del rinnovamento delle operazioni elettorali nessun candidato alla carica di Sindaco riporti la maggioranza assoluta dei voti validi».
Più che beffa, per l’attuale maggioranza in Consiglio comunale, si tratta di una vera doccia gelata. Già perché il rischio che di tornare al voto in un eventuale secondo turno, fissato per l’11 aprile 2021, è molto alto: qualunque candidato a sindaco dovrà infatti raggiungere il 50%+1 dei voti. In caso contrario verrà rimessa in discussione l’ultima vittoria (sempre al ballottaggio) ottenuta da Paolo Mascaro a novembre del 2019 contro Ruggero Pegna.

Tutti in gioco

Tutto rimesso in gioco, dunque, in attesa ovviamente di conoscere quale sarà l’esito del voto nelle quattro sezioni interessate. Nuovi incubi all’orizzonte per Mascaro e la sua giunta, attualmente sospeso e sostituito dai commissari prefettizi – anche perché potrebbero rientrare paradossalmente in gioco anche i candidati a sindaco che, dopo il primo turno elettorale del 10 novembre 2019, erano ormai rimasti fuori dai giochi, compresi non solo Cristiano e Zizza che hanno presentato il ricorso per «presunti brogli», ma anche Guarascio, Piccioni e lo stesso Ruggero Pegna, attualmente “capo” dell’opposizione in Consiglio comunale, battuto proprio il 24 novembre 2019.

Nuovi scenari politici

Dopo un anno e mezzo, infatti, gli scenari politici sono molto cambiati, così come potrebbe essere cambiata la percezione dei candidati tra l’elettorato lametino. E poi c’è l’occasione per Ruggero Pegna di consumare la propria “vendetta” dopo poco più di un anno dalla sconfitta, ammesso che voglia realmente giocarsi tutto fino alla fine. Lo stesso potrebbe valere anche per Guarascio, terzo nell’ultima tornata elettorale, ma che potrebbe puntare a superare proprio Pegna e giocarsi tutto all’eventuale ballottaggio, sfruttando anche le “debolezze” politiche mostrate finora dal promoter, apparso spesso più vicino alla maggioranza che alla minoranza. Tutto ovviamente dipenderà da quali e quanti sforzi metteranno tutti in campo per cercare (disperatamente) di sovvertire i pronostici che vedono comunque Mascaro in netto vantaggio su tutti i competitors.

La sospensiva

Al primo cittadino lametino e, in questo caso, a tutta la maggioranza in Consiglio, non resta che sperare nell’esito positivo che riguarda la richiesta di ottenere la sospensiva dal Consiglio di Stato, scelta inevitabile e che rappresenta una risposta alla mossa di Silvio Zizza che, in qualità di candidato a Sindaco, aveva già provveduto a fare appello al Consiglio di Stato avverso la sentenza del Tar. L’obiettivo dell’amministrazione Mascaro è ancora quello di ottenere almeno la sospensiva “inaudita altera parte” in sede di appello incidentale. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb