Ultimo aggiornamento alle 16:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 7 minuti
Cambia colore:
 

L’incontro

Statale 106, illustrato il piano strategico delle opere. Sopralluogo sui cantieri del Terzo Megalotto

Il commissario Anas Simonini: «Investimenti per 3 miliardi». Il Viceministro Morelli: «Opera strategica per il Sud»

Pubblicato il: 23/07/2021 – 19:02
Statale 106, illustrato il piano strategico delle opere. Sopralluogo sui cantieri del Terzo Megalotto

SIBARI Il Commissario Straordinario e Amministratore delegato di Anas Massimo Simonini, alla presenza del Viceministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Alessandro Morelli, ha incontrato oggi i Sindaci dei comuni del versante ionico interessati per illustrare il piano delle opere previste per il potenziamento e la riqualificazione dell’arteria sul tracciato calabrese. Oltre ai sindaci, all’incontro in videoconferenza, hanno preso parte alcuni dei principali rappresentanti delle istituzioni territoriali calabresi. Per Anas erano presenti, il Direttore Anas Progettazione e Realizzazione Lavori Eutimio Mucilli, il Responsabile Anas Coordinamento Progettazione Antonio Scalamandrè, il Responsabile della Struttura Territoriale Calabria Francesco Caporaso e il Responsabile Nuove Opere della Struttura Territoriale Calabria Silvio Canalella. 
Al sopralluogo hanno inoltre preso parte, tra gli altri, il Prefetto di Cosenza Cinzia Guercio, il Presidente della Provincia di Cosenza Francesco Antonio Iacucci, il Direttore Anas Progettazione e Realizzazione, Lavori Eutimio Mucilli, il Responsabile Anas della Struttura Territoriale Calabria Francesco Caporaso, il Responsabile Anas Coordinamento Progettazione, Antonio Scalamandrè, il RUP del Terzo Megalotto della SS 106 “Jonica” Silvio Canalella, l’AD di Sirio (Contraente generale) Salvatore Lieto.  

Simonini: «Puntiamo a massimizzare gli investimenti»

«Il piano – ha spiegato il Commissario Straordinario Massimo Simonini – punta a massimizzare la resa degli investimenti, con l’obiettivo di migliorare gli standard di servizio, innalzare il livello di sicurezza con costi e tempi sostenibili, riducendo nel contempo l’impatto ambientale dell’infrastruttura e determinando importanti effetti economici sul territorio. In particolare il Piano, nelle logiche complessive, prevede di spostare il tracciato della Statale 106 Jonica verso l’interno, a servizio principalmente della media – lunga percorrenza, sulla base di studi di traffico e analisi costi-benefici, lasciando la statale esistente come strada a servizio dei centri urbani della costa».  

Un piano del valore di 3 miliardi per 12 investimenti

Il piano commissariale, del valore complessivo d’investimento stimato in oltre 3 miliardi di euro, riguarda 12 interventi, che prevedono adeguamenti, messa in sicurezza, completamento di tratte stradali e costruzione di nuovi tratti in variante in corrispondenza di centri abitati.  Gli interventi sono così strutturati: 1. Nuovo asse di collegamento in variante alla SS106 Radd. fra il Viadotto Coserie (Rossano) e la SS534 (Sibari). Progetto Definitivo in corso. Avvio gara appalto lavori previsto: II semestre 2023. 2. Tratto Crotone Rossano – Nuovo asse di collegamento in variante alla SS106 fra il km 309,000 ed il km 329,000 (VI Coserie escluso). Progetto di Fattibilità Tecnico Economica in fase di avvio. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2024. 3. Tratto Crotone Rossano – Nuovo asse di collegamento in variante alla SS106 fra il km 290,000 ed il km 309,000. Progetto di Fattibilità Tecnico Economica da avviare. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2024. 4. Realizzazione Strada Longobucco – Mirto – Crosia; Completamento; Raccordo SS. 106: Collegamento viario ponte di Cropalati – SS. 106 Jonica Mirto – V Lotto. Progetto Definitivo in avvio. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2023.  5. Tratto Crotone Rossano – Nuovo asse di collegamento in variante alla SS106 fra il km 256,000 ed il km 290,000. Progetto di Fattibilità Tecnico Economica da avviare. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2024. 6. “Variante di Crotone” dal km 241,250 (nuovo svincolo Crotone-Papanice) al km 250,500 (Svincolo Passovecchio). Progetto di Fattibilità Tecnico Economica da avviare. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2024. 7. Manutenzione e messa in sicurezza del tratto stradale esistente compreso fra il Km 238,000 (Aeroporto S.Anna) ed il Km 243,700 (Sv. Crotone Papanice in località Poggio Pudano). Progetto Definitivo avviato. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2022. 8. Lavori di collegamento della SS 106 (km 0,000) alla SS 106 Var/A (km 17,000) relativi all’adeguamento della SP 16 (Cat. Stradale C1) per il rafforzamento della viabilità. Progetto Definitivo avviato. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2022.  9. Variante esterna all’abitato di Caulonia Marina (RC) dal km 118,650 al km 121,500. Progetto Definitivo avviato. Avvio gara appalto lavori previsto: II semestre 2023.  10. Realizzazione dell’asta di collegamento alla destra del Torrente Gerace tra la SS 106 Var/B (svincolo Gerace) e la SS 106 al km 97,050 – Prolungamento Locri. Progetto Definitivo avviato. Avvio gara appalto lavori previsto: I semestre 2023. 11. Variante all’abitato di Palizzi Marina della SS 106 Jonica 2° Lotto dal km 49,485 al km 51,750 – Lavori di completamento della carreggiata di valle (II° Stralcio funzionale). Progetto Esecutivo approvato. I lavori consegnati in data 24 giugno 2021.  12. “Itinerario in variante su nuova sede Catanzaro – Crotone dallo svincolo di Simeri Crichi (CZ) al km 17,020 della SS106 Var/A allo svincolo di Passovecchio (KR) al km 250,800 della SS106”.

Le tratte, nel dettaglio

Nel dettaglio per la tratta tra Sibari e Rossano, dello sviluppo di 25 km, è in corso la progettazione definitiva di un nuovo tratto interamente in variante a 4 corsie. 
Per il tratto tra Rossano e Crotone, dello sviluppo di circa 80 km, è in corso la redazione del progetto di fattibilità che mette a confronto varie ipotesi, quali la messa in sicurezza dell’asse esistente, la realizzazione di varianti ai centri abitati e l’ipotesi di realizzare l’intero collegamento in variante a 4 corsie. Tra queste sarà individuata la soluzione più efficace e sostenibile.  
Nel tratto tra Crotone e Catanzaro è in avvio il progetto di fattibilità dell’itinerario in variante rispetto alla strada esistente, per un’estesa pari a 48 km circa, con sezione stradale a 4 corsie per la maggior parte della tratta e a 4 o 2 corsie nel tratto terminale, da definire in funzione del traffico e della sostenibilità dell’intervento.  
Tra Catanzaro e Reggio Calabria, infine, è in corso la progettazione definitiva della variante di Caulonia e dall’asta di collegamento tra la SS 106 VAR/B (svincolo Gerace) e la SS 106 al km 97,050 – Prolungamento Locri, oltre al completamento della variante di Palizzi, per la quale il Commissario ha già proceduto alla consegna dell’opera all’appaltatore per l’avvio dei lavori. Anas, nell’ambito del Contratto di Programma con il MIMS, prevede inoltre la messa in sicurezza di tratti esistenti e la risoluzione di talune intersezioni stradali. 

Morelli: «Collegamento strategico per la Calabria e il Sud»

«Proseguono senza interruzioni i lavori del terzo Macrolotto – ha commentato il Viceministro Morelli durante il sopralluogo odierno sui cantieri. Ringrazio tutti coloro che si stanno impegnando per aggiungere un tassello in più alla realizzazione di un collegamento strategico non solo per la Calabria ma per l’intero Sud Italia». In merito al Piano presentato dal Commissario Straordinario sulle ulteriori opere previste per il potenziamento e la riqualificazione del tracciato calabrese della 106 Jonica, il Viceministro ha dichiarato che: «Si tratta di un intervento complesso, che tocca piu’ livelli progettuali e che grazie ad Anas e al funzionamento della struttura commissariale si è riusciti a imprimere la giusta accelerazione, ad ulteriore conferma di come il Paese abbia ingranato la marcia giusta».  
«Come da cronoprogramma – ha annunciato l’Amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini – le attività sul Terzo Megalotto della 106 Jonica hanno raggiunto una produzione pari ad oltre 178 milioni di euro, corrispondente al 18,17 %».  

I lavori del terzo Megalotto

In particolare i lavori del terzo Megalotto della 106 Jonica riguardano la realizzazione di nuova viabilità – in variante al tracciato esistente – tra la SS 534 ‘Di Cammarata e Degli Stombi’ e Roseto Capo Spulico, dove si ricollegherà alla statale già ammodernata a due corsie per senso di marcia. 
Sono in corso di esecuzione le sottofondazioni dei viadotti Laghi, Raganello, Ponte Castiglione Satanasso, Saraceno, Caldana, Ferro, le opere d’imbocco Nord della galleria Trebisacce e le opere d’imbocco della finestra intermedia della stessa galleria, la paratia dell’imbocco sud della Galleria Roseto 1, il consolidamento della frana nel comune di Roseto C. Spulico e operazioni di scotico e bonifica per la realizzazione del rilevato stradale nella I tratta.  
Ad oggi sono stati complessivamente impiegati 29mila metri cubi di calcestruzzo e circa 1900 tonnellate di acciaio di armatura e realizzati circa 39mila metri lineari di pali. 
In parallelo a queste attività si sta procedendo alla cantierizzazione e la realizzazione delle piste di cantiere utili all’apertura dei nuovi fronti di lavoro. 
Procedono, inoltre, speditamente le produzioni presso i “cantieri satellite” ovvero gli stabilimenti di produzione degli impalcati metallici e di prefabbricazione dei conci e delle predalles relativi ai rivestimenti delle gallerie artificiali. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb