Ultimo aggiornamento alle 12:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le manovre

De Magistris e Oliverio sempre più vicini

Passi avanti per la possibile alleanza tra il sindaco di Napoli e l’ex governatore dopo un contatto diretto domenica scorsa

Pubblicato il: 03/08/2021 – 17:48
De Magistris e Oliverio sempre più vicini

CATANZARO La strana coppia. In tanti lo danno ormai per certo: fonti del centrosinistra, abbinate a segnali sempre più eloquenti, ritengono che tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’ex governatore Mario Oliverio in rottura verticale con il Pd la (strana) alleanza sarebbe ormai cosa fatta, e sarebbe cosa fatta dopo un contatto diretto che, al fondo di un’abile e paziente opera di mediazione, i due avrebbero avuto nelle ultime ore, forse già domenica scorsa. La trattativa avrebbe avuto un’accelerazione dopo che dai vertici del Pd non sarebbe arrivata alcuna mano tesa a Oliverio. Anzi, solo indifferenza e silenzi. Da qui la necessità per l’ex presidente della Regione di correre ai ripari e garantire in qualche modo quanti ancora gli sono rimasti fedeli e che rischierebbero di restare al palo alle prossime Regionali. Secondo quanto si apprende, l’accordo – come anticipato domenica scorsa dal Corriere della Calabria (leggi qui) – prevederebbe l’ingresso, sparpagliati nelle liste a sostegno di de Magistris, dei consiglieri regionali uscenti Pino Aieta e Antonio Billari (quest’ultimo ritenuto molto vicino all’ex assessore oliveriano Nino De Gaetano) e dell’ex consigliere Francesco D’Agostino, e forse anche dell’ex parlamentare Bruno Censore (che però indiscrezioni danno in contatto anche con ambienti del centrodestra). Altri oliveriani, come Ugo Vetere (il “pioniere”) e Giuseppe Giudiceandrea già da tempo hanno abbracciato de Magistris, e altri ancora, di seconda e terza schiera, potrebbero aggregarsi.
Ovviamente, dai protagonisti principali di questa (strana) alleanza non arrivano conferme, anche perché è abbastanza evidente che l’intesa non sarebbe affatto indolore: non è un mistero, infatti, che tra i simpatizzanti della discesa in campo di de Magistris non garba affatto l’ipotesi di accogliere new entry comunque legate a una stagione politica che – sulla carta, e a parole – il polo civico del sindaco di Napoli vorrebbe comunque cancellare, così come non garba affatto accogliere new entry che sotto il profilo del consenso elettorale rischiano di soffocare aspettative e ambizioni. Ma, probabilmente, alla fine trionferà la realpolitik: quella che a de Magistris fa rinnegare il mantra della discontinuità e a Oliverio la linea del garantismo che sta caratterizzando gli ultimi anni della sua esperienza politica. (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb