Ultimo aggiornamento alle 16:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

estate florense 2021

A San Giovanni in Fiore debutta il progetto culturale su Gioacchino da Fiore

L’appuntamento è nel prezioso scrigno del centro storico cittadino, negli spazi adiacenti i magazzini badiali, per le ore 17. 30.

Pubblicato il: 11/08/2021 – 14:51
A San Giovanni in Fiore debutta il progetto culturale su Gioacchino da Fiore

SAN GIOVANNI IN FIORE Per l’edizione 2021 dell’Estate Florense, giovedì 12 agosto, debutta il progetto culturale “Transumanze tra Medioevo e ruralità: monachesimo e istituzioni ecclesiastiche nel periodo della dominazione Normanna” sostenuto dalla Regione Calabria a valere sull’avviso pubblico per la selezione ed il finanziamento di iniziative culturali, annualità 2019 presentato dall’associazione EOSUD ed organizzato dalla Pro Loco di San Giovani in Fiore. L’appuntamento è nel prezioso scrigno del centro storico cittadino, negli spazi adiacenti i magazzini badiali, per le ore 17. 30 con Magarie Sonore che vedrà  la preziosa partecipazione di Andrea Bessi. A seguire, nell’Abbazia florense e nel Museo Demologico, andranno in scena le due visite guidate teatralizzate a cura della compagnia Fenix 1530 “In viaggio verso Gioacchino” previste la prima alle ore 18.30 e la seconda alle ore 21.30. L’intero  programma  sarà replicato nella giornata di venerdì 13 agosto 2021.

«Il progetto culturale “In viaggio verso Gioacchino” – afferma Anna De Simone, presidente della Pro Loco di San Giovanni in Fiore – vuole valorizzare i luoghi dell’Abate Gioacchino ed è stato affidato alla compagnia teatrale Fenix1530 che opera a Roma da dieci anni mietendo successi di pubblico e di critica. Si tratta di una iniziativa culturale innovativa nel suo genere, che coinvolge il pubblico in un percorso di circa un’ora in cui  non solo sarà possibile ammirare le bellezze dell’Abbazia florense e del Museo Demologico, quanto capire in maniera semplice ed immediato i momenti più salienti della vita e del pensiero di Gioacchino da Fiore, Tra le caratteristiche principali del format creato dalla Fenix 1530 c’è l’intreccio tra visita guidata e teatro, quindi tra cultura, data dall’aspetto nozionistico affidato alla guida e dai luoghi storici che si visitano, e impatto emotivo, dato dalla interpretazione dei personaggi. Ciò consente di  accedere, per coglierne le peculiarità,  a mondi e ad epoche  molto lontani.  L’obiettivo su cui si basa l’intero evento è quello di recuperare la memoria storica ed il senso di appartenenza alla comunità florense di cui Gioacchino da Fiore è indiscusso artefice e protagonista. I laboratori musicali di Magarie Sonore, invece, serviranno non solo a presentare antiche ballate e musiche della tradizione al fine di tramandarle alle nuove generazioni,  ma anche ad inquadrarle storicamente ed antropologicamente, per una riscoperta reale delle nostre radici».

«Ci auguriamo – conclude Anna De Simone – di avere una entusiasta partecipazione di pubblico, nonostante le oggettive difficoltà per il Piano di sicurezza anti-covid che sarà pienamente e doverosamente rispettato».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb