Ultimo aggiornamento alle 19:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il fatto

Rientra dalla Germania per Ferragosto con un Daspo detentivo e finisce in manette

L’irresistibile “richiamo” della Calabria costa caro a un vibonese condannato per gravi disordini nel 2015 e nel frattempo trasferitosi all’estero

Pubblicato il: 15/08/2021 – 15:05
Rientra dalla Germania per Ferragosto con un Daspo detentivo e finisce in manette

VIBO VALENTIA Colpito da Daspo con provvedimento detentivo, il richiamo per la terra Calabra lo tradisce: rientra dalla Germania per Ferragosto e viene arrestato dai carabinieri di Vino Valentia. E’ quanto è capitato a un soggetto a cui era stato notificato un Daspo, cioè il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive di ogni squadra e categoria, comprese le gare amichevoli, nonché quelle disputate dalla Nazionale Italiana, per la durata di due anni, perché riconosciuto colpevole dal Tribunale di Vibo Valentia di gravi disordini in occasione degli incontri della Us Vibonese durante la stagione calcistica 2015. Come se non bastasse è stato anche condannato, con il medesimo provvedimento, alla pena detentiva di un anno e 3 mesi. Pena a cui gli è stata data possibilità di sottrarsi legittimamente presentando un’istanza di misura alternativa alla detenzione. Ma lui, all’epoca della notifica, anziché presentare l’istanza, ha pensato bene di andare a vivere in Germania. Sono così scattate le manette e per lui si sono aperte le porte del carcere di Vibo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x