Ultimo aggiornamento alle 22:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’operazione

‘Ndrangheta, arrestato a Reggio Emilia un esponente delle cosche

Misura emessa nell’ambito dell’operazione Perseverance. Salvato Procopio è considerato un “azionista” del clan

Pubblicato il: 08/10/2021 – 10:27
‘Ndrangheta, arrestato a Reggio Emilia un esponente delle cosche

REGGIO EMILIA La polizia di Reggio Emilia ha arrestato Salvatore Procopio, indiziato di appartenente alla consorteria ‘ndranghetistica operante in Emilia e di detenzione illegale di armi da sparo. La misura eseguita è stata emessa dal gip del Tribunale di Bologna nell’ambito dell’operazione “Perseverance”, coordinata dal procuratore Giuseppe Amato e dal pm della Direzione Distrettuale Antimafia Beatrice Ronchi.
L’Operazione “Perseverance” lo scorso marzo 2021, aveva portato all’arresto per i reati di tentata estorsione aggravata dal metodo e dall’agevolazione mafiosi, diversi esponenti del sodalizio di ‘ndrangheta emiliano. In quella occasione, era stata documentata un’articolata attività estorsiva per una ingente somma di denaro di provenienza illecita. Salvatore Procopio è considerato dagli indagati un «azionista» e cioè un appartenente alla consorteria ‘ndranghetistica in grado di compiere azioni criminali, anche violente. L’indagine ha rivelato i nuovi assetti del sodalizio ‘ndranghetistico emiliano dopo gli arresti, le condanne e i sequestri intervenuti con le Operazioni Aemilia e Grimilde.

«Contro la ‘ndrangheta costante e metodica opera di contrasto»

«La lotta alla pervasiva presenza della criminalità organizzata deve essere improntata ad una costante e metodica opera di contrasto. L’obiettivo è mantenere un’altissima soglia di attenzione ai fenomeni criminali di matrice mafiosa. L’esperienza ed il bagaglio di conoscenze acquisite nel corso degli ultimi anni, segnati da pesanti condanne comminate a carico di associati, va implementato e valorizzato, perché è indubbio come la ‘Ndrangheta sia ancor più pericolosa, quando si mimetizza, evitando azioni criminali eclatanti», il commento del questore di Reggio Emilia, Giuseppe Ferrari, nel complimentarsi coi suoi uomini e con la Dda.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x