Ultimo aggiornamento alle 19:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’appuntamento

20.20 | De Nisi: «Stupito per l’assenza di “Coraggio Italia” dalla giunta»

Il neo eletto consigliere regionale: «Contento del risultato raggiunto. Forze sovraniste e nazionaliste sovrastimate»

Pubblicato il: 10/11/2021 – 17:54
20.20 | De Nisi: «Stupito per l’assenza di “Coraggio Italia” dalla giunta»

LAMEZIA TERME «Mi aspettavo il buon risultato ottenuto da “Coraggio Italia” alle ultime elezioni regionali». Così il neo consigliere di Palazzo Campanella, Francesco De Nisi, eletto nella circoscrizione centro nella tornata dello scorso ottobre nella formazione politica che fa capo a livello nazionale al sindaco di Venezia Brugnaro e al governatore della Liguria, Toti. De Nisi ha risposto alle domande di Danilo Monteleone e Ugo Floro del talk di approfondimento “20.20”, in onda questa sera su L’altro Corriere Tv (canale 16 del digitale terrestre). 
Per quanto concerne il risultato personale, l’ex presidente della provincia di Vibo Valentia si è detto soddisfatto: «Ho raccolto oltre 9mila preferenze, frutto di un radicamento territoriale che ho sempre cercato di mantenere vivo raccogliendo le istanze di crescita e sviluppo provenienti dalle zone dove ho sempre operato».
De Nisi non ha nascosto, tuttavia, un pizzico di stupore per l’esclusione del suo partito dalla composizione dell’esecutivo a guida Roberto Occhiuto: «Probabilmente abbiamo pagato una sorta di dazio al fatto che le formazioni politiche sovraniste e nazionaliste siano state sovrastimate rispetto a quanto esse sono riuscite a raccogliere alla ultime regionali. Di sicuro avranno pesato gli accordi nazionali con i principali leader della coalizione di centrodestra».
Eppure il neo consigliere centrista è convinto che quella appena varata «sia una giunta che farà di sicuro bene perchè politicamente ben connotata rispetto ad un passato, anche recente, nel quale siamo stati abituati a far i conti con governi regionali che abbondavano di tecnici spesso sganciati dalla sensibilità territoriali e quindi dal sentire dei cittadini». Altro motivo di soddisfazione per De Nisi è la nomina di Roberto Occhiuto a Commissario della sanità: «Un incarico fondamentale che carica di ulteriori responsabilità anche i consiglieri regionali, i quali finalmente potranno relazionarsi con un presidente che può decidere le soluzioni migliori da dare alle tante criticità del comparto, come quelle, ad esempio, riguardanti la mia provincia, dove, nei fatti, mancano presidi sanitari all’altezza».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x