Ultimo aggiornamento alle 22:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la richiesta

Cosenza, crac Bcc: il Pm chiede il rinvio a giudizio di tutti gli imputati

Le 28 persone coinvolte sono accusate di bancarotta fraudolenta. Avrebbero creato un buco di circa 23 milioni di euro

Pubblicato il: 17/11/2021 – 11:45
Cosenza, crac Bcc: il Pm chiede il rinvio a giudizio di tutti gli imputati

COSENZA Il pubblico ministero Margherita Saccà ha chiesto al termine della requisitoria nell’udienza in corso al Tribunale di Cosenza il rinvio a giudizio per tutti gli indagati nel crac della Bcc, Banca di Credito di Cosenza. I 28 imputati sono accusati di bancarotta fraudolenta.

La vicenda

Le persone coinvolte nel presunto crac dell’istituto di credito, avrebbero creato un buco di circa 23 milioni di euro con una serie di operazioni poi finite nelle indagini coordinate dalla Procura di Cosenza, guidata da Mario Spagnuolo e condotte dai finanzieri diretti dall’allora comandante provinciale, il colonnello Marco Grazioli e dal tenente colonnello Michele Merulli. La banca finì è in liquidazione e venne nominato curatore della procedura, Leonardo Patroni Griffi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x