Ultimo aggiornamento alle 7:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

la memoria

Morto il senatore Turano, il ricordo di Casini, Greco e Oliverio. «Un grande calabrese»

Emigrato da Castrolibero era stato eletto senatore della Repubblica in rappresentanza degli italiani dell’America settentrionale

Pubblicato il: 06/12/2021 – 16:58
Morto il senatore Turano, il ricordo di Casini, Greco e Oliverio. «Un grande calabrese»

ROMA «Ricordo con commozione il senatore Renato Turano, parlamentare della XV e XVII legislatura in rappresentanza degli italiani dell’America Settentrionale. Turano era originario di un piccolo comune della provincia di Cosenza e, una volta trasferitosi a Chicago, era diventato un imprenditore del pane artigianale costruendo una solida realtà aziendale. Il suo impegno al Senato e nella vita parlamentare italiana è stato sempre apprezzato: rivolgo le espressioni del mio cordoglio più sincero ai suoi familiari e amici». Lo scrive in una nota Pier Ferdinando Casini.

Orlandino Greco: «Un modello di vita»

«Renato Turano è salito in cielo, in silenzio senza fare rumore come era suo solito, ma accompagnato dal sorriso e dalla voglia di vivere che fino all’ultimo è stata la sua forza e la sua compagna. Se ne va un amico, un modello di vita, una persona per bene, un esempio per tutti, un grande castroliberese sempre a difesa delle sue origini e della sua storia, un grande calabrese che ha portato in alto, nella grande America e nel mondo intero l’orgoglio dell’appartenenza alla sua terra, un instancabile lavoratore nella vita e nell’azione politica istituzionale. Dire di Renato non è cosa semplice, di certo già la sua storia ha scritto per lui. Con il nodo in gola e con le lacrime che scendono lentamente ti ringrazio per tutti gli insegnamenti che mi hai dato e per il privilegio di essere stato tuo amico. Addio Renato, addio amico mio». Così l’ex consigliere regionale, già sindaco di Castrolibero, dove Turano era nato nel 1942, Orlandino Greco.

Oliverio: «Ci ha lasciato un grande calabrese»

«Quando Orlandino Greco mi ha comunicato la perdita di Renato Turano ho avvertito un senso di vuoto. Renato Turano è stato per me vero amico. Persona di grande umanità, acuta intelligenza e larghe vedute. Un imprenditore lungimirante che, con la sua famiglia unita, ha avuto la capacità di trasformare il piccolo forno a legna di suo padre nella più grande azienda di panificazione degli Stati Uniti». Così l’ex presidente della Regione, Mario Oliverio, ricorda il senatore Turano.
«Una impresa iniziata nella seconda metà degli anni ’50 quando suo papà decise di emigrare con la famiglia in America. Un cammino operoso, determinato, fatto di sacrifici, aperto alle innovazioni tecnologiche ed attento alle continue trasformazioni del mercato. Un cammino di cui Renato non ha mai rimosso la partenza, quella partenza da Castrolibero densa di valori, di affetti, di amicizia, che lo hanno sempre accompagnato nella sua esistenza e dei quali andava fiero. È questa la ragione del suo legame profondo con la comunità calabrese a Chicago e negli Stati Uniti. Non a caso – prosegue Oliverio – egli è stato tra i principali protagonisti della istituzione della Consulta dei Calabresi nel mondo e di tante iniziative volte a far vivere i rapporti tra le nostre comunità all’estero e la propria terra d’origine. Non a caso è stato eletto più volte, con vasto consenso, senatore della Repubblica Italiana dalla comunità degli italiani in America del nord. In occasione delle elezioni politiche del 2013 ho avuto il privilegio di partecipare a suo sostegno a diversi incontri elettorali in Canada e negli Stati Uniti e di constatare ed apprezzare il suo profondo legame con le Comunità Calabresi. Il rapporto di Renato con la Calabria e la sua Castrolibero non è mai stato retorico ma concreto, costante, fattivo. Per questo, con i fratelli Umberto e Giancarlo, aveva dato vita ad un premio attraverso cui la Fondazione intitolata al padre, ha finanziato importanti iniziative di scambio culturale con il sostegno a borse di studio presso le Università di Chicago che hanno consentito a diversi giovani e ragazze calabresi di fare interessanti esperienze di formazione post laurea. Renato Turano è stato un uomo che ha lasciato un segno della sua esistenza. Lo dico senza retorica – conclude l’ex governatore – ci ha lasciato un grande calabrese. Un calabrese che era orgoglioso di essere figlio di questa terra. Alla famiglia, ai figli, ai fratelli, ai nipoti le più sentite condoglianze».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x