Ultimo aggiornamento alle 20:49
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’evento

Nuova “casa” per la Uil, Bombardieri: presidio di democrazia e legalità

A Catanzaro il leader del sindacato, accompagnato dal segretario calabrese Biondo, ha inaugurato la sede regionale della confederazione

Pubblicato il: 11/12/2021 – 17:02
Nuova “casa” per la Uil, Bombardieri: presidio di democrazia e legalità

CATANZARO Il segretario della Uil, Pierpaolo Bombardieri, ha inaugurato a Catanzaro la nuova sede del sindacato calabrese. La sede sorge in Piazza Matteotti, nel centro del capoluogo di regione. Alla presenza del segretario generale della Uil Calabria, Santo Biondo, e di numerosi dirigenti e iscritti alla confederazione, Bombardieri, che è di origini calabresi, ha evidenziato il valore di questa inaugurazione: «Registro che mentre continuano ad attaccarci il sindacato apre nuove sedi. Le sedi che apriamo – ha aggiunto il leader della Uil – sono presidi di democrazia per chi in questo territorio non ha intenzione di chiedere favori ai padrini, per chi non ha amici, per chi non ha santi in paradiso. È un presidio di democrazia e legalità che serve, a chi ha un problema, a trovare una soluzione. Per questo salutiamo con grande soddisfazione l’apertura di un’ulteriore sede in Calabria, che – ha affermato Bombardieri – è il frutto anche di un lavoro che la struttura regionale e le strutture provinciali stanno facendo di vicinanza a chi oggi è in grande difficoltà». Parlando poi con i giornalisti Bombardieri si è soffermato sulla situazione calabrese: «Le grandi priorità per la Calabria che noi abbiamo posto anche nella discussione con il governo – ha ricordato il leader della Uil – sono l’elettrificazione e il raddoppio della linea ferroviaria, la statale 106, e una scelta di fondo su come questa regione dovrà essere. Qual è l’idea di fondo con cui ci misuriamo per far rinascere questa regione? C’è bisogno ovviamente – ha proseguito Bombardieri – di un investimento sulle infrastrutture, non devo ricordare a voi né a me che sono calabrese cosa significa attraversare questa terra. C’è un problema che riguarda la Statale 106, c’è un problema che riguarda le infrastrutture e il futuro. Il futuro della Calabria qual è? Un futuro turistico, industriale, di servizi? Ci piacerebbe capire e discutere – ha concluso Bombardieri – con chi decide, anche con le nostre organizzazioni regionali, quali idee hanno in testa».
A sua volta, Biondo ha parlato di «giornata importante, che si ci riempie di orgoglio anche per la presenza del nostro segretario Bombardieri. Oggi cogliamo il frutto del lavoro di tutti noi: apriamo una sede per dare un luogo di aggregazione e di confronto, abbiamo anche l’intenzione di concedere parti di questa in comodato d’uso al mondo dell’associazionismo e ai giovani per potersi ritrovare, perché purtroppo – ha concluso il segretario generale della Uil Calabria – oggi questi spazi mancano sempre di più».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x