Ultimo aggiornamento alle 0:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

«La mia frase su Gratteri non era portatrice di finalità diffamatorie»

L’avvocato Denicolò chiarisce il suo intervento al Politeama: «Mi rammarico di aver attribuito al procuratore quell’espressione»

Pubblicato il: 17/02/2022 – 17:18
«La mia frase su Gratteri non era portatrice di finalità diffamatorie»

Riceviamo e pubblichiamo:

Inoltro la presente nota, invitandovi alla relativa pubblicazione.
La frase pronunciata durante il mio intervento all’inaugurazione dei Penalisti Italiani e ricondotta al Procuratore Gratteri, «le richieste di rinvio a giudizio richieste dalla Procura sono formulate in nome del Popolo italiano» (qui il nostro servizio), non era certo portatrice di malevole intenzioni o, peggio ancora, di finalità diffamatorie.
Sono personalmente convinta che affermazioni o pensieri, anche eventualmente fraintesi, espressi riservatamente o “a microfoni spenti”, non debbano mai essere oggetto di pubblici proclami da parte di chicchessia, poiché in difetto assurgerebbero a delazioni o dicerie che mal si attagliano a quel rapporto dialogico costruttivo tra avvocatura e magistratura cui sempre ho fatto cenno nei dibattiti pubblici. E certo questa non era la mia intenzione. Sono convinta che l’equivoco non debba in alcun modo scalfire la centralità e l’importanza degli argomenti trattati in quel consesso – rappresentative delle battaglie ideologiche e culturali condotte dall’unione delle Camere Penali – così come non possa in alcun modo svilire l’importanza della presenza del Procuratore Gratteri alla manifestazione che si è tenuta in Catanzaro, auspicabilmente rappresentativa di un rinnovato dialogo tra gli attori della giurisdizione il cui fine ultimo è la concretizzazione del Giusto Processo delineato in Costituzione.
Con lo stesso spirito con il quale questa nota è stata espressa, intendo precisare il mio rammarico per avere attribuito al Procuratore un’espressione che, per errore, avevo ritenuto di percepire, certa che l’equivoco possa ritenersi superato.

Antonietta Denicolò Gigliotti
avvocato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x