Ultimo aggiornamento alle 12:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

palazzo campanella

Consiglio regionale, ecco l’odg di mercoledì: Por, Authority e una nuova proroga (bipartisan) per dare più spazio ai lidi

Per la legge sulla governance unica ambientale manca solo l’ok della seconda commissione. In aula anche il testo Mancuso-Alecci per gli stabilimenti

Pubblicato il: 08/04/2022 – 20:35
Consiglio regionale, ecco l’odg di mercoledì: Por, Authority e una nuova proroga (bipartisan) per dare più spazio ai lidi

REGGIO CALABRIA Al momento sono 10, ma saranno poi 11 i punti all’ordine del giorno del prossimo Consiglio regionale, in programma mercoledì 13 aprile. L’ordine del giorno è stato ufficializzato oggi sul sito istituzionale di Palazzo Campanella. I provvedimenti più importanti all’esame dell’Assemblea saranno ovviamente il nuovo Por Calabria 2021-27, la programmazione dei fondi comunitari per oltre 3 miliardi, e la legge che crea la governance per il settore idrico e per quello dei rifiuti istituendo una nuova Authority, due provvedimenti fortemente voluti dal presidente della Regione Occhiuto e per questo portati in aula con un vero e proprio sprint e a tempi record dalla maggioranza di centrodestra: la proposta di legge in tema di rifiuti e acqua, dal titolo “Organizzazione dei servizi pubblici locali dell’ambiente”, di iniziativa della Giunta ma promossa da Occhiuto, non figura all’ordine del giorno della seduta del 13 aprile ma solo perché si attende il parere favorevole al testo da parte della seconda commissione del Consiglio regionale, convocata il giorno prima. Inoltre, mercoledì il Consiglio regionale vaglierà tra gli altri provvedimenti legati alla programmazione comunitaria, la rimodulazione di alcune miste del Pac 2014-2020, i bilanci di previsione di Aterp ed Ente parchi marini, la proposta di provvedimento in termini di riorganizzazione degli uffici giudiziari in Calabria indirizzata al Parlamento (finalizzata essenzialmente alla riapertura del tribunale di Rossano, oggi Corigliano-Rossano). Inoltre, all’ordine del giorno il 13 aprile anche una proposta di legge, bipartisan, essendo a firma del presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, della Lega, e di Ernesto Alecci, segretario questore, del Pd, che ripropone, anche per il 2022, la proroga della possibilità per gli stabilenti balneari di occupare una maggiore porzione di spiaggia libera in considerazione della necessità di venire incontro alle esigenze delle attività turistico-ricreative ancora penalizzate dagli effetti del Covid 19 ma anche di assicurare – è scritto nella relazione illustrativa al testo – «un più scrupoloso rispetto» delle misure di prevenzione.  (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x