Ultimo aggiornamento alle 21:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la protesta

Gli sequestrano la discoteca, si incatena davanti al tribunale di Lamezia. «Nostri locali sono appetiti dalle mafie» – VIDEO

L’imprenditore, titolare dell’attività a Feroleto Antico, ha subito la misura dopo l’intervento delle fiamme gialle. «Farò lo sciopero della fame»

Pubblicato il: 03/05/2022 – 9:29
Gli sequestrano la discoteca, si incatena davanti al tribunale di Lamezia. «Nostri locali sono appetiti dalle mafie» – VIDEO

LAMEZIA TERME Protesta dalle 6 della mattinata di questo 3 maggio, Franco Pamieri, 62enne imprenditore di Lamezia che si è incatenato davanti al tribunale cittadino per manifestare il suo dissenso contro il sequestro preventivo della sua discoteca a seguito dell’intervento della Guardia di finanza.
La “Planet” si trova ne Comune di Feroleto Antico e i sigilli sono stati apposti lo scorso 31 marzo per irregolarità nella documentazione necessaria allo svolgimento dell’attività, a fronte di un controllo sull’osservana della normativa anti Covid.
«C’è stato un clamore mediatico intorno a questa vicenda – ha detto Pamieri – e non mi spiego il perché. Non so a chi fa comodo tutto questo». La volontà dell’imprenditore, vittima di alcuni furti negli anni passati, è quella di proseguire la protesta a oltranza e iniziare, se necessario, lo sciopero della fame.

«Non so a cosa porterà questo procedimento»

«Io non volevo fare questa cosa, mi pesa molto», dice Pamieri ai microfoni del Corriere della Calabria. «Sono fermamente convinto – aggiunge – che il mio locale sia di livello. Sto perdendo un sacco di lavoro perché la concorrenza si è organizzata e rischio di perdere oltre al locale anche l’attività». Una misura che appare come pioggia sul bagnato dopo le prolungate misure dovute alle restrizioni pandemiche. «Si parla spesso dell’appetito che le mafie hanno verso i nostri locali. La procura di Lamezia Terme, i magistrati di cui ho molta fiducia, devono capire le nostre difficoltà. Il 26 hanno sequestrato e il 29 ci siamo messi al lavoro per capire a cosa porterà questo procedimento». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x