Ultimo aggiornamento alle 0:11
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

diario di guerra

Kiev rivuole i militanti Azov, Mosca smentisce i negoziati per i prigionieri

Si complicano le trattative per lo scambio di combattenti. Duda sarà il primo capo di stato straniero a fare un discorso da Kiev

Pubblicato il: 22/05/2022 – 7:45
Kiev rivuole i militanti Azov, Mosca smentisce i negoziati per i prigionieri

KIEV Arrivato in Ucraina il presidente della Polonia Andrzej Duda. «Domenica – si legge in una nota pubblicata sul sito ufficiale del capo di stato polacco e riportata dalla Unian –  alla Verkhovna Rada di Kiev, il presidente della Repubblica di Polonia si rivolgerà con un messaggio da primo capo di stato straniero a farlo dall’inizio della guerra». 

Le sanzioni occidentali hanno portato a gravi problemi di logistica in Russia.

Il ministro dei Trasporti russo Vitaly Savelyev ha affermato che le sanzioni hanno portato a seri problemi con la logistica in Russia. Mosca è stata costretta «a cercare nuovi corridoi logistici», ha riferito il media indipendente russo Meduza. Dopo l’inizio della guerra russa contro l’Ucraina, il più grande operatore di container del mondo Maersk ha annunciato la cessazione delle sue attività in Russia e le società di logistica FedEx e Ups hanno smesso di consegnare merci. Inoltre, le compagnie marittime Msc, Hapag-Lloyd e Yang Ming hanno sospeso la prenotazione di navi verso la Russia. Inoltre, i paesi dell’Unione Europea, gli Stati Uniti e il Canada hanno chiuso anche i loro cieli.

Slutsky: «Nessuno scambio con uomini battaglione Azov»

Si complica la questione dello scambio di prigionieri di guerra in Ucraina. Leonid Slutsky, il capo della commissione Esteri della Duma di Stato, ritiene che i militari ucraini catturati ad Azovstal non dovrebbero essere restituiti a Kiev. «La mia opinione non è cambiata: non dovrebbe esserci uno scambio di combattenti del battaglione Azov, il loro destino dovrebbe essere deciso dal tribunale». In precedenza l’agenzia russa Interfax, citando proprio Slutsky che fa parte della squadra negoziale russa, aveva scritto che Mosca stava studiando la questione dello scambio di militanti Azov con l’oligarca filorusso Viktor Medvedchuk, in carcere a Kiev per tradimento.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x