Ultimo aggiornamento alle 23:46
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la sentenza

Spaccio a Lamezia, le condanne per il clan Torcasio-Cerra-Gualtieri diventano definitive

La Cassazione respinge tutti i ricorsi (tranne uno). Pene tra 6 e 16 anni per le giovani leve delle cosche che “muovevano” la droga

Pubblicato il: 29/05/2022 – 7:58
Spaccio a Lamezia, le condanne per il clan Torcasio-Cerra-Gualtieri diventano definitive

LAMEZIA TERME Tutti rigettati tranne uno i ricorsi presentati in Corte di Cassazione nel processo in rito abbreviato scaturito dall’operazione Dioniso. L’unica richiesta accolta parzialmente è quella avanzata dal legale Antonio Larussa riguardo alla posizione di Francesco Tropea in riferimento «al riconoscimento del vincolo della continuazione con i fatti contenuti nella sentenza del 2014 del tribunale di Lamezia Terme»: su questo punto dovrà nuovamente pronunciarsi la Corte d’Appello.

L’operazione Dioniso

I ricorsi dichiarati inammissibili sono quelli di Antonio Torcasio, Pasquale Torcasio (53 anni), Vincenzo Torcasio, Pasquale Torcasio (42 anni), Antonio Gualtieri, Pasquale Carnovale, Cesare Gualtieri, Nicola Gualtieri, Sebastiano Strangio, Silvia Mascaro, Teresa Estino, Giuseppe Gullo, Antonio Franceschi, Giuseppe Dattilo, Salvatore Fiorino, Antonio Salatino, Pasquale Salatino e Gaetano Larosa. L’operazione Dioniso è scattata il 31 gennaio 2017 dopo quattro anni di indagini condotte dalla Dda di Catanzaro sulle piazze di spaccio gestite a Lamezia Terme dalle giovani leve del clan Torcasio-Gualtieri-Cerra. Il traffico di stupefacenti avrebbe avuto legami con San Luca, Bari e l’Albania.

Le condanne

Luca Torcasio 10 anni
Danilo Torcasio 16 anni
Pasquale Torcasio (classe ’69) 14 anni
Vincenzo Torcasio 14 anni
Pasquale Torcasio (classe ’80) 14 anni
Antonio Torcasio 6 anni, 9 mesi e 10 giorni
Pasquale Carnovale 14 anni
Nicola Gualtieri (classe ’92) 14 anni e 6 mesi
Cesare Gualtieri (classe ’78) 4 anni e 40.000 euro di multa
Silvia Mascaro 8 anni
Antonio Franceschi 8 anni e 2 mesi
Salvatore Fiorino 10 anni
Antonio Salatino 8 anni
Pasquale Salatino 8 anni
Sebastiano Strangio, 6 anni, 9 mesi e 10 giorni di carcere e 24 mila euro di multa
Giuseppe Dattilo detto “Cabrini” 8 anni e 8 mesi di reclusione
Teresa Estino, 8 anni
Giuseppe Gullo 14 anni, 2 mesi e 20 giorni di carcere
Salvatore Fiorino 10 anni
Gaetano La Rosa, 6 anni e 8 mesi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x