Ultimo aggiornamento alle 22:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

alleanze future

Il messaggio di Talerico a Donato: «Non starò con chi ha mascherato e annientato il centrodestra»

Il commento del candidato sindaco: al ballottaggio sposeremo il progetto che persegue l’interesse della città. Critiche a Mangialavori

Pubblicato il: 13/06/2022 – 15:39
Il messaggio di Talerico a Donato: «Non starò con chi ha mascherato e annientato il centrodestra»

CATANZARO «Credo ad intuito che la nostra campagna elettorale sia stata ricca di contenuti e siamo riusciti a dimostrare, pur non avendo grossi partiti alle spalle, di avere molte argomentazioni alle spalle». Lo ha detto Antonello Talerico, candidato sindaco a Catanzaro con una coalizione composta da 5 liste, essenzialmente di centrodestra, commentando i primi dati ufficiali dello spoglio. Al momento Talerico è dietro i primi due candidati sindaco, Valerio Donato, sostenuto da 10 liste tra cui alcune di centrodestra, e Nicola Fiorita, sostenuto dal centrosinistra targato Pd-M5S, che in base ai primi dati ufficiali sono destinati a sfidarsi al ballottaggio. «In questo momento – ha proseguito Talerico – è prematuro stabilire quello che verrà fatto. Per coerenza politica io difficilmente potrei condividere dei percorsi con chi ha mascherato il centrodestra e lo ha annientato, perché paradossalmente se noi dovessimo andare al ballottaggio con Donato e Fiorita avremmo due candidati del Pd, della sinistra. Andremo a fare delle valutazioni non più interne e di ideologie, ma nell’interesse della città. Verranno fatte delle valutazioni anche delle valutazioni anche rispetto a quello che potrebbe essere il nostro ruolo di incidere in una azione amministrativa. Posso dire che il nostro elettorato è di centrodestra, ma moderato e non è di partito, ma è l’elettorato del consenso di Antonello Talerico. Quindi noi sposeremo i progetto nell’interesse della città e non della persona».
Talerico ha poi aggiunto: «Se il centrodestra mi dice che abbandona Mangialavori e alcuni personaggi che non avranno nessun ruolo nell’esecutivo, tutto può succedere. Qui si sono fatte valutazioni personali, qualcuno si è garantito la candidatura alla Camera, qualcuno al Senato, non hanno fatto certamente l’interesse della città. Sei candidati, tre che esprimono il centrodestra, uno che si definisce marxista e che viene sostenuto dalla Lega; l’altro Wanda Ferro, prestigiosa candidatura, aveva rifiutato la candidatura interpartitica ed è stata costretta a candidarsi perché glielo hanno imposto a livello nazionale. L’unica candidatura libera del centrodestra era la mia».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x