Ultimo aggiornamento alle 23:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la polemica

Filadelfia, arriva la decisione del tribunale: Rondinelli decaduto

Rigettato il ricorso del consigliere comunale, i giudici ritengono legittima la decisione del Comune

Pubblicato il: 19/06/2022 – 7:53

LAMEZIA TERME “Il Tribunale ha  rigettato il ricorso presentato dal consigliere Vito Rondinelli  avverso la delibera del Consiglio comunale di Filadelfia che ne dichiarava la sua decadenza dalla carica di consigliere, e ha  affermata la legittimità della decisione del Comune  nel rilevare la sussistenza  della causa di ineleggibilità”. E’ quanto riporta una nota. “In  seguito alla  tornata elettorale amministrativa di autunno,  che ha coinvolto anche il Comune di Filadelfia dove è stata eletta per la prima volta un sindaco donna, l’avvocato Anna Bartucca, ormai da oltre un decennio in servizio quale  funzionario  presso il Tribunale di Vibo Valentia, vi è stata nei mesi scorsi – ricorda la nota – una coda polemica che ha riguardato la composizione del Consiglio e l’ineleggibilità   di un consigliere facente parte del gruppo di minoranza . La questione era stata sollevata nel corso della riunione del primo Consiglio da Veronica Gugliotta e dal vice sindaco  Maurizio De Nisi, entrambi del gruppo di maggioranza e riguardava l’elezione  del candidato Vito Rondinelli. Si sono succedute più riunioni  del Consiglio comunale  caratterizzate da una dialettica aspra e con ovvie polemiche tra la  maggioranza che ha manifestava la necessità di rispettare  i principi di legalità e dall’altra parte  la minoranza che contestava a sua volta la maggioranza di assumere comportamenti prepotenti e non rispettosi della democrazia.  A maggioranza il Consiglio comunale di Filadelfia  dichiarava  il consigliere Rondinelli ineleggibile e ovviamente la questione non poteva  non approdare  nei palazzi di giustizia. Il caso è stato, quindi,  affrontato dal Tribunale di Lamezia Terme in composizione collegiale  che nei giorni scorsi si espresso sulla vicenda dando  ragione al Sindaco e alla  maggioranza che la sostiene.  Infatti il Tribunale ha  rigettato il ricorso presentato dal consigliere Vito Rondinelli  avverso la delibera del Consiglio Comunale che ne dichiarava la sua decadenza dalla carica di consigliere ed ha  affermata la legittimità della decisione del Comune  nel rilevare la sussistenza  della causa di ineleggibilità. Ineleggibilità  determinata dalla circostanza di non  essersi egli  dimesso dalla carica di presidente dell’istituzione Castelmonardo prima dello svolgimento della competizione elettorale e, quindi, entro il giorno fissato per la presentazione delle candidature come prescritto dall’art. 60 , comma 3 Tuel”. Nel commentare la sentenza il sindaco Anna Bartucca ha rilevato che “sin dall’inizio la questione era da affrontare su un  piano solo e strettamente  tecnico giuridico  e non in termini politici o personali e la  decisione dei giudici va chiaramente in questa direzione”. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x