Ultimo aggiornamento alle 19:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

cardiologia

Castrovillari primo centro in Europa ad impiantare un dispositivo che migliora la contrattilità del cuore

La Ccm determina un aumento della forza di contrazione del muscolo contrastandone l’insufficienza cardiaca. La soddisfazione dell’Asp

Pubblicato il: 20/06/2022 – 9:02
Castrovillari primo centro in Europa ad impiantare un dispositivo che migliora la contrattilità del cuore


CASTROVILLARI L’unità operativa complessa di Cardiologia dell’ospedale di Castrovillari è il primo centro in Europa ad impiantare il nuovo dispositivo per la modulazione della contrattilità cardiaca, la capacità innata del muscolo cardiaco di contrarsi. All’ospedale Ferrari è stato effettuato il secondo dei primi due impianti internazionali dell’Optimizer Smart Mini System. Si tratta di una tecnologia all’avanguardia che insieme alla sua forma fisiologica più piccola, permette di ottenere un impianto efficiente, l’inizio della terapia CCM in ancora meno tempo ed una maggiore longevità della batteria.
L’intervento è stato eseguito dall’equipe di cardiostimolazione dell’Uoc di Cardiologia di Castrovillari composta da Giovani Bisignani – che dirige il reparto – Anna Lucia Cavaliere, Andrea Madeo, Antonio Mazzioti e Silvana De Bonis dell’ospedale di Rossano. L’impianto è stato eseguito su un paziente di 60 anni con cardiomiopatia dilatativa – spiega una nota – funzione ventricolare depressa ed in terapia medica ottimizzata.
«La terapia Cardiac Contractility Modality o CCM è una nuova tecnologia capace di migliorare la contrattilità del cuore, affetto da scompenso cardiaco, mediante la stimolazione del muscolo cardiaco con impulsi elettrici ad alto voltaggio. Questa modalità di stimolazione – prosegue la nota – non ha lo scopo di produrre il battito del cuore, come avviene per i pacemaker, ma determina una rimodulazione del metabolismo del calcio. Nel cuore scompensato, infatti si riduce l’attività dei geni e delle proteine che promuovono il rilascio di calcio nella cellula dai depositi. La sua concentrazione intracellulare si riduce e con essa la capacità della cellula di contrarsi e del cuore di pompare il sangue nel sistema circolatorio. Con la stimolazione Ccm si verifica una progressiva riattivazione di geni e proteine che regolano il rilascio del calcio nella cellula, aumentandone la disponibilità con un miglioramento della funzione del cuore. La Ccm non è un’alternativa al pacemaker: i pacemaker servono per stimolare il cuore quando l’impulso elettrico spontaneo del cuore a contrarsi è bloccato e quindi il cuore si ferma o rallenta criticamente. Nello scompenso cardiaco, invece, il cuore batte spontaneamente, ma è ridotta la sua forza di contrazione e quindi perde la sua azione efficace di pompa».
«La Ccm con la sua stimolazione elettrica – è spiegato nella nota del reparto di Chirurgia – determina un aumento della forza di contrazione del muscolo cardiaco contrastando quindi l’insufficienza cardiaca. Lo stimolatore viene ricaricato elettricamente ogni settimana dall’esterno mediante una placca posizionata sulla cute soprastante, attraverso un meccanismo di induzione elettrica. Dei malati di scompenso potranno beneficiare di questo trattamento quelli che non rispondono alle terapie attualmente disponibili. Ad oggi, la terapia Ccm è già stata utilizzata per trattare oltre 7.000 pazienti in tutto il mondo ed è disponibile in 44 paesi. Il Commissario dell’Asp, Antonello Graziano, ha espresso soddisfazione ed ha assicurato il sostegno all’innovazione soprattutto quando quest’ultima, oltre che migliorare l’immagine dell’ Ospedale, reca beneficio ai pazienti».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x