Ultimo aggiornamento alle 9:42
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

le nuove linee

Lamezia, dal centro al mare con i nuovi bus. Più vicini anche Gizzeria e Falerna – FOTO

Una linea rinnovata e una nuova tratta “mare” che porta direttamente in spiaggia, puntando su sicurezza e valorizzazione del territorio

Pubblicato il: 28/06/2022 – 19:31
di Giorgio Curcio
Lamezia, dal centro al mare con i nuovi bus. Più vicini anche Gizzeria e Falerna – FOTO

LAMEZIA TERME Una nuova livrea, caratterizzata da claim e grafiche che richiamano alle bellezze e alla valorizzazione turistica di Lamezia Terme. Ma anche due linee rinnovate, ora funzionali e che aumentano, soprattutto, il livello di sicurezza dei cittadini lametini e dei turisti. L’amministrazione Mascaro rilancia la valorizzazione del trasporto pubblico extraurbano, puntando insieme alla Multiservizi su progetto condiviso e in sinergia con le amministrazioni comunali di Gizzeria e Falerna, guidati dai sindaci Francesco Argento e Francesco Stella.

Un primo passo importante verso una più ampia collaborazione futura tra i tre Comuni, in chiave di rilancio turistico e territoriale. Ma dietro al progetto, ideato dal Comune insieme alla Lamezia Multiservizi, c’è anche un aspetto di valorizzazione turistica di un territorio come Sant’Eufemia e la Marinella, centro nevralgico del turismo lametino, data la presenza della stazione centrale e dell’aeroporto internazionale.

Le corse

Intanto oggi, nella sala “Mons. Luisi”, è stato presentato il nuovo progetto alla presenza, oltre a quella dei sindaci, il vicesindaco di Lamezia Antonello Bevilacqua, del presidente del Consiglio comunale Giancarlo Nicotera, anche del consigliere regionale, Pietro Raso. Due le linee interessate: la “4” già presente ma che di fatto effettuerà la proprio fermata non più nei pressi del Bastione di Malta ma all’interno della Marinella, ma soprattutto la “linea mare 10” che partirà dal capolinea “T. Colombo” e passerà da Piazza Mazzini, Piazza Fiorentino, Bivio Bagna, Via San Bruno e Via del Mare per poi passare dalla Stazione centrale, via Europa, Lamezia Golfo (Ginepri) fino al lungomare Falcone-Borsellino e poi Marinella, Gizzeria Lido, Vetere, Bivio Bagni, Piazza Fiorentino, via Marconi, Piazza Borrelli e il capolinea.

Ma non è tutto: dal 15 luglio, infatti, ci sarà un’altra linea serale-notturna che oltre le 00:30 si occuperà di “riportare” i lametini dai lungomare di Falerna, Gizzeria e Lamezia fino al centro città. «un ulteriore passaggio legato alla sicurezza dei nostri cittadini – spiega il presidente del Consiglio comunale Giancarlo Nicotera – in sinergia con un’azienda privata che farà orari notturni per la movida».

Primo obiettivo: sicurezza

«Una linea porta di fatto le persone sulla spiaggia, e viceversa, – spiega al Corriere della Calabria Alessandro Vescio dirigente del settore trasporti – senza dover soprattutto attraversare la SS18, e quindi abbiamo deciso di “entrare” nella Marinella. Poi c’è la linea 4 che fa un percorso inverso, arriva alla Marinella in prossimità dell’Isola Sud. Il primo obiettivo era la sicurezza, ma poi c’è anche la valorizzazione del territorio. In tutto sono 15 corse, mentre durante i festivi saranno 10 per un’offerta molto importante rispetto a quanto si faceva prima».

Mascaro: «Incentivare il trasporto pubblico»

Particolarmente soddisfatto anche il sindaco di Lamezia, Paolo Mascaro, che ai nostri microfoni spiega come «ci avviciniamo alla stagione estiva in cui c’è molto fermento in città e nei territorio, ed era da tempo che pensavamo a come poter avvicinare il più possibile il cittadino che non ha la possibilità di recarsi sul lungomare, ma anche per evitare l’utilizzo di troppi mezzi, perché sappiamo che bisogna valorizzare e incentivare il trasporto pubblico per evitare inquinamento e tante altre negatività del territorio». «Si sta creando un’ottima sinergia anche con i Comuni vicini, con Gizzeria e Falerna e si lavora con l’idea di ampliare sempre di più i rapporti di collegamento e di unione». «Dobbiamo lavorare tanto – spiega Mascaro – ma anche cambiare le mentalità di questi territori, una valorizzazione delle aree che partono anche dal rispetto delle aree e della natura. La mia idea di lungomare è fare in modo che sia maggiormente accogliente e raggiungibile, anche con delimitazione di spazi per parcheggi e una migliore transitabilità. Io ad esempio non amo la carrabilità della strada attigua alla pista ciclabile vicina al lungomare, lo considero un errore marchiano che stiamo consentendo da anni e allora bisogna bilanciare gli interessi di tanti pensando anche di dover trasformare radicalmente da qui a breve tutta la situazione».

Lungomari “stravolti” entro il 2027

Un primo tassello, dunque, all’interno di progetti futuri ben più ampi e che potranno essere finanziati dal famoso PINQuA (Programma nazionale della qualità dell’abitare) che ha però una scadenza fissa: tutto dovrà essere realizzato entro e non oltre il 2027. «Una delle 16 linee di intervento – spiega ancora il sindaco – riguarda la zona marina e i due lungomari. Stiamo aspettando di poter sederci ai tavoli con coloro che redigeranno i progetti definitivi per poter valorizzare definitivamente quell’area. Anche perché il PINQuA ha tempi di realizzazione obbligati e senza proroghe e quindi da qui a 3 o 4 anni dobbiamo definitivamente ricostruire quell’area e renderla il volano di sviluppo del nostro territorio».  

L’app myCicero

A coordinare il servizio di trasporto extraurbano ci sarà poi anche la tecnologia e l’app “myCicero” «attraverso la quale si potranno acquistare i titoli di viaggio – ci spiega Guido Pelliccia responsabile dell’area Sud dell’azienda – un progetto nato nel 2012 cresciuto nel tempo e presente in tutto il Paese. Un’app pensata per il cittadino che deve spostarsi e deve muoversi, consente di trovare soluzioni di viaggio sia con vettori locali ma non solo, e stiamo pensando di implementarla aggiungendo ulteriori servizi che consentano al cittadino di lasciare l’auto a casa e migliorare la propria mobilità con i mezzi pubblici». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x