Ultimo aggiornamento alle 19:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’emergenza

Caos rifiuti, salta il piano dell’Ato ma Stasi “salva” (temporaneamente) la Sibaritide

Ordinanza urgente del sindaco di Corigliano Rossano. Il sovvallo sarà imballato e stoccato nei depositi di Bucita e a San Giovanni in Fiore

Pubblicato il: 02/07/2022 – 19:47
Caos rifiuti, salta il piano dell’Ato ma Stasi “salva” (temporaneamente) la Sibaritide

CORIGLIANO ROSSANO La soluzione tampone individuata dall’Ato di Cosenza appena 24 ore fa (qui la notizia) è già saltata. La Sibaritide, già da alcuni giorni stretta nella morsa dei rifiuti per strada a causa del blocco dei conferimenti dell’impianto tecnologico pubblico di Corigliano Rossano (ne abbiamo parlato qui), continuerà ad essere soffocata ancora solo “per qualche giorno”. Questa è la speranza di Flavio Stasi che nel pomeriggio di oggi ha emanato un’ordinanza “tampone”, in attesa di una soluzione al caos rifiuti regionale – a causa della gestione degli scarti dalla differenziata e dalla carenza di discariche – con l’obiettivo di mettere un’altra pezza ed evitare che le strade continuino ad essere inondante da rifiuti.
Uno spettacolo imbarazzante sottoposto a turisti e villeggianti che sostanzialmente sarà bypassato con un piano B che il sindaco Stasi aveva in mente già da qualche giorno. Perché la sensazione che il piano A messo in campo dall’Ato non potesse “tenere” a causa dei costi e dei giri (monnezza spedita a Rende, imballata da Calabria Maceri e inviata nella discarica di San Giovanni in Fiore), per il sindaco era altissima.
E così il provvedimento adottato in via urgente e contingibile per mitigare e prevenire rischi igienico-sanitari adottato dal primo cittadino di Corigliano Rossano, prevede che i comuni dell’ambito di raccolta ottimale della Sibaritide tornino a conferire a Bucita dove i rifiuti solidi urbani saranno trattati e gli scarti inviati all’impianto privato di Ecoross. La società che gestisce l’igiene urbana di Corigliano Rossano gestirà il sovvallo – ovvero gli scarti prodotti dal trattamento rifiuti – lo imballerà per poi essere stoccato temporaneamente a Bucita, nella discarica di San Giovanni o in altri impianti dotati di autorizzazione integrata ambientale, in attesa di essere poi conferito definitivamente in altri siti finali, ma soprattutto in attesa di tempi migliori.
Una panacea per evitare, sostanzialmente, che la monnezza continui a produrre percolato per strada con la calura di questi giorni e che sia il biglietto da visita della Sibaritide. (lu.la.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x