Ultimo aggiornamento alle 20:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’iniziativa

Murales imbrattato a Vibo, i ragazzi di Libera: «Giovedì lo ripristiniamo»

Gli esponenti provinciali dell’associazione antimafia saranno a Vibo Marina: «Se pensavano di far tacere la ribellione, si sbagliavano»

Pubblicato il: 02/08/2022 – 11:35
Murales imbrattato a Vibo, i ragazzi di Libera: «Giovedì lo ripristiniamo»

VIBO VALENTIA «Giovedì mattina alle ore 9,30 ci ritroveremo a Vibo Marina, in via Cavalcavia, davanti al nostro murale deturpato da ignoti per ripristinarlo insieme alle ragazze ed ai ragazzi che, a Limbadi, sono protagonisti del campo di “E!State Liberi!”». Così il coordinamento provinciale di Libera annuncia l’iniziativa per ripristinare il murales antimafia deturpato nei giorni scorsi a Vibo. «Se pensavano di far tacere la nostra ribellione – sottolineano – la nostra determinazione e la nostra speranza si sbagliavano, se pensavano che bastasse un po’ di nero per cancellare i colori della nostra resistenza e dei nostri ideali, non hanno capito quando forte sia il nostro impegno e la nostra voglia di rinascita, se pensavano di cancellare il ricordo e l’emozione della marcia del 24 dicembre, alla quale il murale è dedicato, non sono coscienti dell’inversione di rotta che il nostro territorio ha deciso di percorrere».
«Che sia stata una bravata o che dietro si nasconda altro – affermano ancora da Libera – poco cambia, perché, parafrasando Peppe Valarioti, giovane insegnante e politico ucciso dalla ‘ndrangheta, le giovani ed i giovani di Libera non si piegheranno mai. Non ci piegheremo alla rassegnazione e neanche all’ignoranza di chi, volendo cancellare storie, sorrisi e sinergie, decide di imbrattare il bello che il nostro territorio vuole raccontare. Un grazie a tutta la comunità per averci scritto e per averci espresso vicinanza e solidarietà, grazie alle tante ed ai tanti compagni di viaggio che, da nord a sud, si sono indignati insieme a noi».
«Continuiamo a camminare insieme, continuiamo a costruire rete, a difendere e diffondere la pedagogia del bello e del giusto – concludono – contro ogni stortura che questa terra è costretta a subire, alimentiamo di sana ribellione il nostro protagonismo nel processo di cambiamento e di rinascita. Vi aspettiamo giovedì, per riempire di colore il nero di esistenze effimere».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x