Ultimo aggiornamento alle 23:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

II riconoscimento

The wine Hunter Award 2022, doppia medaglia d’oro per le Statti

Greco e Cauro delle cantine dell’azienda lametina ottengono il massimo riconoscimento. Antonio Statti: «Frutto di lavoro intenso»

Pubblicato il: 06/09/2022 – 17:17
The wine Hunter Award 2022, doppia medaglia d’oro per le Statti

LAMEZIA TERME Il mese di agosto è stato tempo di raccolta per Cantine Statti che, oltre ad aver iniziato la vendemmia, ha raccolto i frutti della sua passione e dedizione. Lunedì 29, in linea con le tempistiche degli anni scorsi, è iniziata la vendemmia dello Chardonnay; successivamente, verranno raccolte le uve di Greco Nero, quelle di Greco Bianco e le uve per i rosati. «Siamo molto soddisfatti da questi primi giorni di raccolta – afferma l’enologo Nicola Colombo – le uve sono sane e al momento non abbiamo registrato cali di produzione o problemi sanitari. La primavera è stata molto calda, ma grazie al sistema di irrigazione siamo riusciti a superarla. Ci auguriamo che le prossime settimane di vendemmia proseguano al meglio e ci regalino ancora ottimi frutti».
Oltre che per l’andamento positivo della vendemmia, le Cantine Statti trionfano per ulteriori traguardi raggiunti al prestigioso The Wine Hunter Award, che certifica l’alta qualità e viene assegnato annualmente alle eccellenze vitivinicole. Helmuth Köcher, amministratore del premio e fondatore del Merano Wine Festival, ha infatti premiato l’azienda con una doppia medaglia d’Oro, conferita a Greco 2021 e Cauro 2020 e ben quattro medaglie Rosse che sono andate al Magliocco 2019 (nuovo vino che verrà presentato in anteprima a Merano) al Gaglioppo 2021, al Mantonico 2020 ed al Batasarro 2019. Grande successo per l’azienda che è stata l’unica della Calabria a ottenere così tante e prestigiose gratificazioni.
«Siamo onorati di aver ricevuto questi importanti riconoscimenti che testimoniano l’intenso lavoro quotidiano in vigna e le delicate azioni successive che si compiono in cantina. – afferma Antonio Statti, alla guida dell’azienda di famiglia con il fratello Alberto (nella foto, di apertura) -. Questo è il frutto di grandi sacrifici ma anche di passione per il mondo enoico, da cui siamo da sempre affascinati. Non possiamo infine, non essere orgogliosi di contribuire a portare in alto il nome della nostra regione, la Calabria, che oggi viene riconosciuta a livello internazionale. Lavoriamo con passione e siamo fieri che i frutti della nostra terra e del nostro lavoro, abbiano trovato un posto tra le eccellenze di questo premio».

La carta d’identità del Greco

Il Greco 2021 è ottenuto dalla vinificazione in purezza di un antico vitigno legato alla viticoltura degli antichi popoli greci, che per primi lo portarono in Calabria più di duemila anni fa, rendendolo parte del ricchissimo patrimonio ampelografico italiano. Per questo IGT, le uve Greco nero vengono sottoposte a pressatura e vengono successivamente poste a fermentare in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Il risultato è un vino paglierino luminoso, con riflessi dorati; al naso è elegante e complesso, e spiccano le note fruttate e floreali di ginestra, pesca gialla ed erbe aromatiche. L’assaggio è pieno, asciutto e persistente.

E del Cauro

Cauro IGT è un vino che nasce nell’area di Lamezia, dove il clima ventilato esprime un carattere più fresco e vibrante rispetto ad altre zone della regione. Una freschezza che è dimostrata anche dalla capacità delle autoctone locali di resistere anche alle alte temperature, grazie a maturazioni tardive che mitigano gli effetti del calore estivo. Un elemento importante, che permette di sfatare la credenza che i vini calabresi siano necessariamente concentrati e molto alcolici.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x