Ultimo aggiornamento alle 23:21
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La vicenda

Uccisi a fucilate due cuccioli di maremmano a Cassano

L’episodio è stato denunciato da due associazioni animaliste: «La banalità del male colpisce ancora»

Pubblicato il: 26/09/2022 – 22:30
Uccisi a fucilate due cuccioli di maremmano a Cassano

CASSANO ALLO IONIO Due cuccioli di pastore maremmano sono stati uccisi a fucilate da persone non identificate a Marina di Sibari, nel territorio di Cassano allo Ionio. Lo hanno denunciato due associazioni, “Adozioni a 4 zampe: Stella ed i suoi piccoli” e “Salva un cane Adottalo”, che hanno diffuso anche le immagini delle carcasse dei due animali uccisi. «La banalità del male – affermano le due associazioni – colpisce ancora. Due cuccioli di cane, dolcissimi e amorevoli, un maschio e una femmina di maremmano, sono stati barbaramente uccisi a colpi di pallettoni e lasciati inermi per terra nei pressi di un residence turistico a Marina di Sibari. Erano dolci, giocherelloni e amabili, pur vivendo in condizioni disagiate, e non facevano male ad alcuno. Un gesto crudele ha posto fine alla loro vita in modo barbaro, un gesto inqualificabile, un’aggressione immotivata, un reato, visto che il maltrattamento animale e’ considerato tale dal nostro ordinamento giuridico. Quando le istituzioni affronteranno energicamente il problema?».
«Serve un cambiamento culturale – dicono ancora le associazioni – perché è possibile risolvere la piaga del randagismo solo migliorando il rapporto uomo-animale, con una crescita affettiva e di sensibilita’. Occorre che il Comune di Cassano allo Ionio agisca sul piano economico con azioni tese a diffondere la pratica della sterilizzazione come unico mezzo di lotta efficace al randagismo e con una mappatura degli animali ‘porta a porta’. Occorre anche che l’Amministrazione comunali attui una politica di sensibilizzazione al problema, a partire dalle scuole, perché sono ancora molti i pregiudizi legati alla sterilizzazione di cani e gatti. Cosi’ come servirebbe isolare e punire in modo esemplare chi abbandona, maltratta o uccide gli animali».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x