Ultimo aggiornamento alle 15:48
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il tribunale della libertà

Inchiesta “Reset”, restano in carcere i fratelli Michele e Umberto Di Puppo

Respinto il ricordo presentato dai legali. Torna in libertà Antonio Covelli

Pubblicato il: 30/09/2022 – 12:30
Inchiesta “Reset”, restano in carcere i fratelli Michele e Umberto Di Puppo

COSENZA Ricorso respinto, il Tdl decide di confermare la misura cautelare in carcere disposta nell’ambito dell’inchiesta “Reset”, coordinata dalla Dda di Catanzaro, nei confronti dei fratelli Umberto e Michele Di Puppo. Ieri, la notizia più importante dal Riesame è giunta in merito alla posizione del sindaco (sospeso) di Rende, Marcello Manna, che ha lasciato i domiciliari tornando in libertà. Ma a Catanzaro si è consumata l’ennesima giornata di passione in merito ai ricorsi presentati dai legali difensori di alcuni degli indagati nell’operazione. Anche Antonio Covelli, così come Manna, ha lasciato i domiciliari ritrovando la libertà. In carcere restano, invece, Alberto Superbo, Erminio Pezzi, Ivan Trinni e Eugenio Satiro. Arresti domiciliari confermati per Umile Lanzino e Orlando Scarlato. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x