Ultimo aggiornamento alle 8:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la riunione

Crotone, manca il numero legale. Salta il Consiglio comunale

Nuove tensioni nella maggioranza che regge l’esecutivo Voce. Al centro probabili rimpasti in giunta

Pubblicato il: 04/10/2022 – 17:39
di Gaetano Megna
Crotone, manca il numero legale. Salta il Consiglio comunale

CROTONE Manca il numero legale e il consiglio comunale di Crotone è stato aggiornato da oggi a domani. È durata poco la tranquillità per il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce che, di recente, non aveva avuto problemi di numeri. Oggi è, infatti, ritornato l’incubo del numero legale per celebrare il Consiglio in prima convocazione. Evidentemente i “mal di pancia” non sono ancora stati somatizzati e nemmeno il ritorno nella maggioranza di alcuni consiglieri è servito a chiudere la crisi.
Quando il presidente del consiglio comunale, Giovanni Greco, alle 16,19 di oggi (martedì 4 ottobre), ha passato il microfono al segretario generale per procedere all’appello, nell’emiciclo consiliare erano presenti solo 15 consiglieri di opposizione: non c’era nemmeno Voce.
La decisione di fare mancare il numero legale, secondo quanto riferito, è stata presa nel primo pomeriggio, nel corso di una riunione con i consiglieri di maggioranza rimasti fedeli al sindaco. Già da ieri, però, si era sparsa la voce che si stava valutando l’opportunità di fare mancare il numero legale, perché già si sapeva che ci sarebbero stati assenti tra le fila della maggioranza. Alcune di queste assenze sono dovute a situazione oggettive e altre a mal di pancia.
La riunione di oggi pomeriggio nella stanza del sindaco, quindi, ha confermato che il numero per sfidare l’opposizione e approvare i punti all’ordine del giorno non c’era, anche se alla riunione era presente il capogruppo di Forza Italia, Mario Megna. È stata l’opposizione a fare circolare la notizia che Megna ha partecipato all’incontro con i fedelissimi di Voce. Dalla file della maggioranza, invece, si punta il dito contro il presidente Greco che, a loro dire, avrebbe dovuto verificare la disponibilità dei consiglieri a partecipare alla seduta di oggi.
Insomma, prima di decidere la data Greco, secondo chi sostiene Voce, avrebbe dovuto informarsi sulla presenza fisica nella città pitagorica dei rappresentanti della maggioranza. I numeri, quindi, non ci sono e Voce è consapevole del fatto che non potrà andare avanti viaggiando sulle montagne russe.
Probabilmente per questo ha deciso di effettuare un nuovo ritocco alla sua Giunta. Man mano che passano le ore aumentano le notizie su come Voce intenderebbe risolvere la nuova crisi. Oggi si racconta che gli assessori da cambiare sarebbero tre. Ci sono, quindi, postazioni a sufficienza per accontentare tutti e fare ogni tipo di operazione. Si racconta che Voce abbia in mente di allargare la maggioranza a settori del centrodestra: traghettare l’amministrazione verso nuovi lidi.
L’idea di sostituire Greco con Megna andrebbe in questa direzione. Solo che Greco ha prima condiviso il progetto che prevedeva per lui il passaggio da presidente del Consiglio alla Giunta e poi ha detto un no senza appello. Di fronte al cambio di posizione di Greco, Voce ha avuto parole dure nei suoi confronti.
Questo almeno raccontano quelli che erano presenti alla riunione di maggioranza, tenutasi venerdì scorso. La procedura messa in campo dal sindaco ha, quindi, subito una frenata, ma il progetto va avanti, magari con qualche aggiustamento. Prima di trovare la soluzione per la crisi, però, la maggioranza ha la necessità di approvare i punti all’ordine del giorno del consiglio comunale, che è slittato da oggi a domani. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x