Ultimo aggiornamento alle 10:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

lo scontro

Cosenza, revocata la delega alla Cultura a Gallo. «Da lui critiche gratuite e fuori luogo»

Scontro al Comune. «Non ha presentato un progetto». La replica: «Da Caruso motivazioni farneticanti, mi sono battuto per la trasparenza»

Pubblicato il: 27/10/2022 – 21:02
Cosenza, revocata la delega alla Cultura a Gallo. «Da lui critiche gratuite e fuori luogo»

COSENZA Il sindaco di Cosenza, Franz Caruso ha revocato a Fabio Gallo la nomina conferitagli nello scorso mese di marzo di delegato all’Ecosistema digitale della cultura. Lo riferisce una nota dell’ufficio stampa del Comune. «La decisione del primo cittadino, sollecitata anche da tutti i capigruppo della maggioranza – si aggiunge nel comunicato – è scaturita dal comportamento che il Fabio Gallo ha tenuto in questi 8 mesi di delegato del Sindaco, durante i quali, anziché operare a beneficio della comunità cosentina, ha sempre preferito solo ed esclusivamente dare vita ad una lunga sequela di critiche gratuite e fuori luogo, spesso su atti e fatti, peraltro, non riconducibili alla responsabilità dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Caruso. Ed, infatti, dalla sua nomina ad oggi, Gallo non ha prodotto una sola idea progettuale, né ha mai lavorato per svolgere la funzione assegnatagli se non, come egli stesso ha ammesso, per convocare il 13 ottobre scorso gli operatori del teatro. Non solo: Gallo non ha neanche mai cercato di avere un seppur minimo confronto con l’Amministrazione comunale per comprendere le difficoltà in cui la stessa opera quotidianamente, preferendo sempre e comunque la propaganda».
«In virtù di questo – si afferma ancora nella nota – il sindaco Franz Caruso ha, quindi, ritenuto necessario revocare le delega a Fabio Gallo, anche per ripristinare le regole della correttezza politico/amministrativa, essendo venuto meno il rapporto fiduciario che deve sempre permanere tra il primo cittadino ed un suo delegato. Da libero cittadino, infatti, ora Gallo potrà formulare, all’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Caruso ed alla maggioranza consiliare che la sostiene tutte le critiche che riterrà opportuno, lasciando agli amministratori ed ai consiglieri comunali la libertà di potergli rispondere come merita».

La replica di Gallo: «Il sindaco Caruso farnetica»

La risposta di Gallo non si fa attendere, e sarà esplicitata in una conferenza stampa sabato 29 ottobre alle 10.30 al Teatro Officina della Arti. «In seguito alla mia estenuante battaglia volta a restituire trasparenza al settore Teatro e Cultura nel Comune di Cosenza – si legge in una nota –, sollecitatami da Enti, Associazioni e Istituzioni, dopo avere annunciato che non avrei fatto un solo passo indietro, il sindaco di Cosenza Franz Caruso piuttosto che premiarmi ha deciso di togliermi la delega. Leggo che tale richiesta gli sarebbe pervenuta dal Capogruppo del Partito Democratico che, più di tutti, nella situazione in cui versa il Comune di Cosenza, avrebbe dovuto premiarmi non con posti di Governo ma con risposte alle mie domande mai pervenute». In conferenza stampa «saranno consegnati documenti comprovanti la farneticante motivazione del sindaco Caruso».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x