Ultimo aggiornamento alle 0:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’indagine

Imprenditore morto dopo essere stato drogato e rapinato, 4 arresti

Svolta nell’inchiesta sull’omicidio di Angelo Bonomelli. L’ottantenne era stato trovato morto nella Bergamasca

Pubblicato il: 10/11/2022 – 12:21
Imprenditore morto dopo essere stato drogato e rapinato, 4 arresti

BERGAMO Tre uomini e una donna sono stati arrestati dai Carabinieri per la rapina e l’omicidio del imprenditore bergamasco Angelo Bonomelli. L’ottantenne era stato trovato morto nel suo suv nella tarda mattinata dell’8 novembre in un parcheggio pubblico a Entratico (Bergamo). Era stato il figlio a denunciare la scomparsa, preoccupato perché la sera del 7 il padre non era rientrato a casa a Trescore Balneario. Sul corpo dell’anziano i militari dell’Arma non hanno trovato segni evidenti di violenza, ma si sono insospettiti per l’assenza di soldi nel portafoglio, del suo telefono cellulare e dell’orologio in oro, dal quale, secondo quanto riferito dai familiari, non si separava mai.

Le indagini


Gli investigatori dell’Arma hanno ricostruito con delle indagini lampo che il 7 novembre Bonomelli si era incontrato in un bar dove aveva appuntamento con un giovane trentatreenne per discutere del rilancio sui social delle terme di sua proprieta’ a Sant’Omobono Terme. I due erano stati poi raggiunti da altre tre persone, un sessantottenne pensionato e due giovani disoccupati di ventitrè e ventiquattro anni tra cui una donna, tutti italiani, residenti in provincia di Bergamo, noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.
L’imprenditore si è soffermato con loro a chiacchierare all’esterno del bar e a consumare una bevanda che gli e’ stata offerta da uno dei giovani all’interno della quale era stata disciolta una sostanza degli effetti narcotizzanti. Pochi minuti dopo l’anziano ha accusato un malore, si è accasciato ed è stato prontamente sorretto dai quattro i quali, di peso, lo hanno caricato a bordo del suo Suv, parcheggiato a poco distanza dal bar. All’interno del parcheggio, hanno sistemato, indisturbati, il corpo di Bonomelli sul sedile del conducente derubandolo dell’orologio d’oro, il cellulare ed i contanti. In un compro oro di Bergamo gli investigatori dell’Arma hanno recuperato la cassa dell’orologio mentre il telefonino e’ stato trovato ancora nella diponibilità di uno degli indagati. I quattro sono stati portati in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x