Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 21 minuti
Cambia colore:
 

l’evento

Tre appuntamenti con la grande musica, Bagnara celebra il Natale

Gli appuntamenti della rassegna del direttore artistico Raffaele Cacciola tra il 13 dicembre e il 5 gennaio unisce repertorio classico e musica natalizia

Pubblicato il: 07/12/2022 – 15:28
Tre appuntamenti con la grande musica, Bagnara celebra il Natale

BAGNARA CALABRA “I Suoni della Magna Graecia – Armonie Natalizie”, tre appuntamenti con la grande musica a Bagnara Calabra. Tre eventi (13 dicembre, 28 dicembre, 5 gennaio 2023) per celebrare il Natale. «Una serie di concerti – spiega il direttore artistico Raffaele Cacciola – le cui caratteristiche sono quelle di spaziare dal repertorio classico al romanticismo e dall’impressionismo sino alla musica del nostro tempo senza tralasciare la musica natalizia». La rassegna esordirà il 13 dicembre con “I suoni del Santo Natale”, nella chiesa “Santa Maria di Porto Salvo”. Secondo appuntamento il 28 dicembre nella chiesta del Rosario, “Armonie in Festa”. Terzo spettacolo in programma il 5 gennaio del nuovo anno nella chiesa “Santa Maria degli Angeli”, con “Il dono dei Re Magi: la musica”.

Gli eventi del cartellone

CHIESA S.MARIA DI PORTO SALVO
13 DICEMBRE 2022
“I SUONI DEL SANTO NATALE”

Giulio Tampalini chitarra
Daniele Fabio chitarra
I Solisti dell’Orchestra di Fiati Città di Bagnara

CHIESA S.S. del ROSARIO
28 DICEMBRE 2022

“ARMONIE IN FESTA”
Giuseppe Cacciola vibrafono e percussioni Daniele Fabio chitarra e voce
I Solisti dell’Orchestra di Fiati Città di Bagnara Coro Polifonico Maria S.S. del Rosario

CHIESA S.MARIA DEGLI ANGELI
5 GENNAIO 2023
“IL DONO DEI RE MAGI: LA MUSICA”
Germana Porcu Morano violino Andrea Noferini violoncello
I Solisti dell’Orchestra di Fiati Città di Bagnara

Gli artisti nel cartellone di Bagnara

Duosfera
Il Duo Sfera, formazione speciale e sorprendente è costituito da due musicisti uniti per l’amore della ricerca del nuovo e animati dalla ricoperta di ciò che è stato e contionua ad essere. Una musica inclusiva, che abbraccia senza distinzione di genere ciò che che risuona nel tempo e si avvia per un nuovo viaggio. Molteplici linguaggi si avvicendano nella narrazione, la semplicità cammina accanto alla complessità, il virtuosismo strumentale esalta l’elaborazione compositiva, alternandosi ad un minimalismo essenziale o a una spregiudicata vena ribelle che talvolta strizza l’occhio a all’ironia. Temi noti diventano lo spunto per far sorgere nuove isole sonore, composizioni originali prendono vita, ispirandosi a gesta, leggende, uomoni, impressioni, in un’unica sfera di comunicazione che vuol parlare al cuore delle persone. Una musica che nasce dall’amicizia, dalla vita, dal coraggio di intraprendere percorsi inesplorati. Due chitarre sono il vascello di questa avventura, dodici corde raccontano una storia che ha appena iniziato a scriversi.
Un duo di chitarre formato dal chitarrista bresciano di fama internazionale Giulio Tampalini e dal musicista e compositore calabrese Daniele Fabio, autore di tutte le opere originali e degli arrangiamenti contenuti nel disco. Giulio Tampalini è uno dei chitarristi oggi più conosciuti a livello internazionale. Premiato nei maggiori concorsi internazionali e autore di più di 40 CD solistici, Tampalini, ha suonato per Papa Giovanni Paolo II e si esibisce in tutto il mondo da solista e con orchestra. Docente presso la Fondazione Accademia Musicale Internazionale di Imola “Incontri con il Maestro” e direttore dell’Accademia Internazionale della Chitarra di Brescia, dal 2017 è artista Warner, etichetta con cui ha pubblicato il Cd “The Spanish Guitar”. Daniele Fabio, chitarrista e compositore calabrese, attivo da anni come musicista e protagonista di decine di progetti discografici, ha pubblicato nel 2017 il suo primo CD solistico dal titolo “Mondi Interni” per l’etichetta Movimento Classical.

Giulio Tampalini chitarrista
Giulio Tampalini nel 2014 ha ricevuto a Milano il Premio delle Arti e della Cultura. È considerato dalla critica uno degli interpreti più innovativi e carismatici del panorama musicale internazionale. Artista Warner Classics, ha registrato più di 40 CD e si è esibito in più di 2000 concerti in tutto il mondo.Dopo il diploma con dieci e lode al Conservatorio di Cuneo, ha vinto i maggiori premi internazionali di chitarra, il Concorso “Yepes” di Sanremo, il “Sor” di Roma, due volte il Torneo Internazionale di Musica di Roma, il “De Bonis” di Cosenza. Ha vinto due Chitarre d’oro per il miglior disco: nel 2003 con il Tárrega: Opere complete per chitarra e nel 2018 per l’album Castelnuovo- Tedesco: Complete Works for Soprano and Guitar. Si esibisce regolarmente in Europa, Asia e Stati Uniti come solista e con orchestra. Nella sua imponente produzione discografica sono presenti cd dedicati al Novecento italiano, l’opera completa per chitarra sola di Castelnuovo-Tedesco, il Concierto de Aranjuez di Rodrigo, un monografico su Gilardino, le Sei Rossiniane di Giuliani, il Concerto n. 1, il Quintetto e il Romancero Gitano di Castelnuovo-Tedesco e quattro integrali: Tárrega, Llobet, Matiegka e Villa-Lobos. Con Giovanni Podera è curatore della collana “I Maestri della Chitarra” per le Edizioni Curci. È docente di chitarra presso la Fondazione Accademia Internazionale di Imola “Incontri con il Maestro” e presso il Conservatorio di Adria, direttore dell’Accademia Internazionale della Chitarra di Brescia e fondatore dell’Italian Guitar Campus, tiene seguitissime masterclass in Italia, Europa e Asia e America.

Daniele Fabio chitarrista
Inizia il suo percorso studiando chitarra e composizione Jazz sotto la guida del maestro Lutte Berg. Ben presto comincia a svolgere, parallelamente allo studio un’ attività concertistica nell’ambito jazz, rock, blues. Entra in contatto con il mondo della musica classica studiando liuto rinascimentale e barocco presso il conservatorio di musica di Cosenza sotto la guida del maestro Ugo Di Giovanni, collaborando con diverse formazioni e orchestre barocche come l’Ensamble di Musica Antica del Conservatorio di Cosenza, l’ensamble “Riflesso Armonico”, svolgendo attività di continuista, econ esse un’ attività concertistica in tutta Italia e vincendo diversi concorsi internazionali del settore. Parallelamente approfondisce lo studio della musica etnica, della voce, composizione e arrangiamenti approcciandosi allo studio di strumenti come l’oud arabo, il bouzuki irlandese, le percussioni, la chitarra-arpa, l’ocarina e il flauto dolce, mandolino, batteria, basso, tastiere, chitarra classica, acustica, elettrica e fretless. Partecipa a diverse produzioni discografiche come musicista, arrangiatore , compositore e cantante, e svolge un ‘ intensa attività concertistica sia come turnista per artisti tra nord e sud Italia, come Massimo Ferrante, Ennio Rega, e molti altri, sia in formazioni da lui dirette. Collabora con diverse compagnie teatrali, come Tolda 86’, occupandosi di comporre e arrangiare le musiche, esibendosi nei principali teatri calabresi, il Teatro Rendano, Teatro Morelli, il Piccolo di Castiglione, il Franz Teatro, e altri. Contemporaneamente cura la didattica musicale presso diversi istituti ed accademie private Calabresi e Lombarde. Successivamente studia Jazz presso la scuola civica di Milano, e inizia la collaborazione con Antonello Gabelli,insieme al quale costituisce la nuova formazione ufficiale dei Corvi come cantante chitarrista, compositore e arrangiatore, facendo diverse tournée in tutta Italia. Prosegue i suoi studi presso il conservatorio, in chitarra classica e composizione. Forma diversi ensamble tra cui ‘Aria’ con i cantanti lirici Franco Ruggero Pino e Teresa Musacchio e Katia Mancuso alla viola da gamba con i quali svolgono concerti nei principali teatri calabresi. Nel frattempo vince diversi concorsi internazionali come chitarrista, e come compositore.

Giuseppe Cacciola percussionista
Giuseppe Cacciola è nato a Bagnara Calabra nel 1963, diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sotto la guida del M° Campioni. È percussionista del Teatro alla Scala e della Filarmonica dal 1985 e componente stabile dell’ensemble scaligero, trio Zanchini, Danilo Rossi Quartet e i Percussionisti della Scala. Ha suonato sotto la direzione dei più grandi direttori del mondo dei quali citiamo Claudio Abbado, Riccardo Muti, Lorin Varencove Maazel, Leonard Bernstein e Daniel Barenboim. Come batterista è stato scelto per il tour mondiale di West Side Story. Tiene regolarmente masterclass di batteria e percussioni ed ha al suo attivo collaborazioni con musicisti eccezionali del calibro mondiale come Bobby Mc Ferrin, Ennio Morricone, Stefano Bollani, Tullio De Piscopo, Giovanni Sollima, Vinicio Capossela e Nicola Piovani. Nel 2022 prede parte come solista e compositore della tournée di Roberto Bolle.

Germana Porcu Morano violinista
“Violinista di grande abilità e sicurezza, Germana Porcu possiede un piglio da artista affermata che affronta i brani con grande impegno affascinando il pubblico.” Ha iniziato presto gli studi musicali guidata da F. Cusano. Ha conseguito il diploma di II livello con il massimo dei voti e la lode e nel 2010, come migliore diplomata del Conservatorio G. Donizetti di Bergamo, ha ricevuto il “Premio Rotary” dalla città di Bergamo. Dal 2006 suona nell’Orchestra Bergamo Musica Festival del Teatro Donizetti di Bergamo con la quale ha effettuato tournée in Italia, Giappone e Svezia. Nel 2009 ha eseguito, sotto la guida del compositore Giya Kancheli, la sua composizione ”In l’istesso tempo“, riscuotendo il caloroso apprezzamento dell’autore. Ha vinto numerose borse di studio e primi premi tra cui: 1° Premio Assoluto al “III Concorso Internazionale di Musica da Camera Miryam e Pierluigi Vacchelli”; 1° Premio al “XI Concorso Internazionale di Musica Italian Festival”, ricevendo il Premio Speciale “Solista con Orchestra” grazie a cui ha eseguito il Concerto n°5 K 219 di W.A. Mozart con l’Orchestra “Alessandria Classica”; 3° Premio alla 30° edizione del prestigioso “Concorso Internazionale per Violinisti Michelangelo Abbado” (1° – 2 ° premio non assegnati), 1° Premio, in qualità di solista con orchestra, al “26° European Music Competition”. Nel 2013 è stata nominata “Most distinguished violinist” al “World Music Competition Ibla Grand Prize”. Sempre nello stesso anno ha vinto una borsa di studio donata da Claudio Abbado. Nel 2015 ha vinto il 3° premio al “V Concurso Internacional y Festival de Músicos La Noche en Madrid”, riscontrando l’apprezzamento del Presidente di giuria Victor Abramyan (Professore di violino al Moscow Tchaikovsky Conservatoire) e del pubblico. Si è esibita in numerosi concerti come solista e in ensembles di musica da camera in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Cina. Ha frequentato masterclasses con I. Volochine, S. Makarova, P. Vernikov, K. Bogino. Si è perfezionata con F. Cusano a Fiesole, con il S. Gessner a Parigi e con K. Sahatci a Lugano al Conservatorio della Svizzera Italiana. Ha suonato in duo con la pianista Sara Costa, con la quale, nel 2018 ha inciso l’integrale delle sonate per violino e pianoforte di C. Nielsen, pubblicate per l’etichetta discografica OMK-Da Vinci, disco che ha riscontrato successo di critica. Nel 2016 ha formato il Trio Carducci, con il quale ha suonato fino al 2018. In trio ha vinto il II premio al Grand Prize Virtuoso Competition di Londra e nell’Aprile 2017 ha debuttato alla Royal Albert Hall (Elgar Room). Il 2018 è stato ricco di novità per il Trio: a marzo un concerto nella prestigiosa St. Martin in the Fields di Londra, a giugno una tournée in Cina, esibendosi nei più prestigiosi teatri cinesi (a Pechino al National Library Arts Centre e Sunrise Concert Hall BUAA, Tianjin Grand Theatre Concert Hall, Yangzhou Concert Hall, Telunsu Concert Hall di Chengdu, Harbin Concert Hall), riscontrando enorme successo. A dicembre 2018 è stato pubblicato, per l’etichetta discografica internazionale Brilliant Classics, un disco dedicato al compositore russo A. Arensky. Nel 2019 è stato pubblicato per l’etichetta discografica OMK-Da Vinci, un disco dedicato ai duetti riscoperti per violino e chitarra del compositore bresciano Giacomo Merchi, in duo col chitarrista Gabriele Zanetti. A breve verrà realizzato il progetto di incisione dei concerti per 4 violini di Antonio Vivaldi, col violinista Franco Mezzena e l’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento, per l’etichetta discografica Luna Rossa Classic. Dal 2016 suona col chitarrista Roberto Porroni, col quale svolge un’importante attività concertistica in Italia, Germania, Svizzera. Il compositore Pino Donaggio ha scritto e dedicato loro la sua composizione “Lo specchio del tempo”, recentemente inciso, assieme a musiche di Morricone ed Ortolani. Ricopre il ruolo di spalla del gruppo cameristico “Le Soliste Italiane”. Nel 2019 è stata scelta, in qualità di violinista rappresentativa nello spot di Tiscali, dal regista Howard Greenhalgh, che ha lavorato con grandi artisti tra cui Sting, George Michael ed altri. Suona un violino Gaetano Pollastri 1954, gentilmente concesso da un privato.

Andrea Noferini violoncellista
Violoncellista Appartenente a una famiglia di musicisti, la madre pianista e il padre compositore, direttore d’orchestra e già Direttore del Conservatorio “G.B.Martini” di Bologna, si è formato strumentalmente a Bruxelles in Belgio, alla scuola del grande violinista Arthur Grumiaux al quale deve tutta la sua impostazione, spiccatamente di stampo violinistico, al Violoncello. Diplomato a 18 anni nel 1987 con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G.Verdi” di Milano si è perfezionato con Antonio Janigro e ha seguito corsi di perfezionamento con Paul Tortelier, André Navarra e Yo-yo Ma. Vincitore di molti concorsi nazionali e internazionali ha suonato come solista con l’Orchestra Sinfonica della RAI, le Orchestre Filarmoniche di Stato di Ucraina, Romania e Bulgaria, l’Orchestra Sinfonica di Stato di Città del Messico e Juanaguato, la “Arturo Toscanini” dell’Emilia Romagna, l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, del Teatro S.Carlo di Napoli, del Teatro dell’Opera di Roma, la Sinfonica di Lecce, l’Orchestra da Camera dei “Virtuosi di S.Cecilia” e dei “Solisti di Napoli”, dell’ “Angelicum” di Milano, la “Camerata Strumentale Italiana”, ecc., tenendo inoltre concerti solistici o in recital con pianoforte suonando tutto il più vasto e grande repertorio del proprio strumento sia nell’ambito di prestigiosi Festival quali quello di Salisburgo in Austria, la “Primavera di Praga” in Repubblica Ceca, di Ravello, di Caracalla a Roma, il “Ravenna Festival”, dei “Due Mondi” a Spoleto, delle “Nazioni a Città di Castello”, le “Settimane Internazionali” di Musica da Camera di Villa Pignatelli a Napoli, lo “Schleswig-Holstein” in Germania che in diversi fra le più importanti sedi concertistiche quali l’Auditorium di Via Conciliazione a Roma, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Massimo Bellini di Catania, Teatro Regio di Parma, Teatro S. Carlo di Napoli, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro di Corte della Reggia di Caserta, Teatro Argentina di Roma, Teatro Verdi di Salerno, Teatro Comunale di Piacenza, Teatro Comunale e Teatro Estense di Ferrara, Teatro Nazionale e Teatro Ghione di Roma, Teatro dell’Aquila di Fermo, Teatro Goldoni per il Maggio Musicale Fiorentino, Concerti Telecom al Teatro Sistina di Roma, Auditorium De Cecco di Pescara, Sala Bossi del Conservatorio di Bologna, Accademia Filarmonica Romana e di Bologna, Filarmonica Laudamo di Messina, Salone dè Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, Teatro Coliseum di Buenos Aires, Teatro Solis di Montevideo, Barklee University a Boston, Teatro Kirov di San Pietroburgo, Salle A. Rondeney de Radio France a Parigi, Sala Mayor a Madrid, Sala Martinu a Praga, The Old Mutual Hall UNISA a Pretoria, Phoenicia Grand Concert Hall a Malta, Sala Meireles a Rio de Janeiro, Ambosely Hall a Nairobi, Marmor Sall a
Salisburgo, Sala U. Agnelli a Tokyo, ecc., senza dimenticare l’esecuzione della Suite di Bach n.1 in Sol Maggiore per Violoncello Solo in Mondovisione dalla “Grotta della Natività” a Betlemme in Israele il giorno di Natale 2001. Incide per Dynamic, Warner Bros, Bongiovanni, Naxos, Brilliant, Tactus, Amadeus e RAI Trade registrazioni che comprendono le Sonate Virtuosistiche per Violoncello del ‘700 italiano, l’integrale delle Opere per Trio con Pianoforte di F. Schubert in doppio CD, il capolavoro di O. Messiaen “Quatuor pour la fin du Temps” (miglior CD “live” dell’anno 2000), l’integrale dei Trii con Chitarra di N. Paganini, le Sonate “A Tre” di G.B. Sammartini (segnalato tra i migliori CD italiani del 2006), i Trii con Pianoforte di M.E. Bossi, ecc., per arrivare a tutte le opere per Violoncello e Orchestra di G. Martucci, A. Casella, O. Respighi e G.F. Malipiero fino ai Duetti per Due Violoncelli di J.Offenbach suonati e incisi con l’amico Giovanni Sollima. 2 Alla sua attività strumentale affianca quella didattica in qualità di docente di Violoncello in Corsi e Master Class in tutta Italia nonché presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma e in Workshop nelle principali Accademie di Musica Internazionali e per quattordici anni ai Corsi Internazionali di Formazione Orchestrale dell’Estate Musicale Frentana a Lanciano. Dal 1991 è Primo Violoncello Solista del Teatro dell’ Opera di Roma. In ambito cameristico è fondatore del Trio d’Archi del Teatro dell’Opera di Roma, dello “SchuberTrio”, del Trio d’Archi “Giordano Noferini” insieme ai fratelli Anna e Roberto, collabora con i violinisti Roberta Nitta, Franco Mezzena e Rodolfo Bonucci e suona e incide con i pianisti Bruno Canino, Paolo Restani, Sergio La Stella, Francesco Nicolosi e Antonio Ballista nonché con Roberto Cominati in Duo Violoncello e Pianoforte nello spettacolo “Chopin racconta Chopin” di Beppe Menegatti svoltosi a Roma nel marzo 2010. Nel 1997 gli è stato assegnato il premio “Nettuno d’Oro” dalla Città di Bologna quale miglior Artista dell’ anno, nel 1999 e nel 2007 il Virtuosity Award per i due CD “The Cello Virtuoso” e “A. Piatti Capricci op.22 & op.25” (definito e premiato dalla critica internazionale come “nuovo parametro di paragone tecnico sul Violoncello” e miglior CD italiano del 2007), nel 2001 a Parigi il riconoscimento “Son de Cristal” per il CD “Cello Miniatures”, nell’ Aprile 2004 il CD per la Naxos è stato votato nel mondo come miglior disco del mese mentre nel 2002 è stato insignito, sotto l’Alto Patronato della Presidenza del Consiglio dei Ministri presso l’Università La Sapienza di Roma, di Medaglia d’Oro dall’Associazione “Foyer des Artistes” per meriti artistici. Il suo Violoncello è un Tomaso Balestrieri costruito a Mantova nel 1759.

Microsoft Word – I SUONI DELLA MAGNA GRAECIA I CONCERTI DI NATALE A BAGNARA CALABRA comunicato.docx

Raffaele Cacciola Direttore Artistico
Raffaele Cacciola ha studiato Pianoforte Composizione e Composizione Elettronica al Conservatorio “G.Verdi” di Milano, dove si é diplomato con il massimo dei voti e la lode. Tra i suoi insegnanti figurano: N. Castiglioni, F. Donatoni, L. Berio, P. Molino, R. Sinigaglia.
Al Festival di musica contemporanea “ARS MUSICA 1990” di Bruxelles, una sua composizione (“Present” per complesso da camera ) é stata segnalata come migliore. In importanti festivals e associazioni musicali italiane ed estere sono state e verranno eseguite sue composizioni, citiamo le più importanti: Festival “Ars Musica” 1990 e 1991 Bruxelles; “Mondo Musica” Cremona; “Sagra Malatestiana” Rimini; “Studio ES” Milano; “Il Coretto” Bari; “Accademia Musicale” Sofia (Bulgaria); “Teatro Lirico” Milano; “Festival Internacional ” Murcia (Spagna) 1991 e 1994; “Società Umanitaria” Milano; “Italian Istrumental Festival” Londra; “Carme” Milano; “Teatro Nuovo” Arcore; “Musica e Danza Contemporanea” Firenze; “Orchestra Sinfonica” della RAI di Milano, 1992 e 1993; “Festival Pianistico” Mozarteum di Salisburgo; “Swatch Emotion” Lingotto di Torino; “Teatro Comunale” di Alessandria; “Festival Musica ‘900” Trento; “Festival di Musica Contemporanea” Bucarest; “Associazione Musicale Etnea” Catania; ” ‘900 Musicale” Arezzo; “Teatro Comunale” di Pescara; “Teatro Comunale” di Campobasso; “Rassegna di Musica Video e Danza Contemporanea” Milano; Teatro Angelicum” Milano; Ass. “La Terra Fertile” L’Aquila; “Accademia Filarmonica” Bologna; “Teatro Bonci” Cesena; “Gruppo Aperto Musica Oggi” Firenze; “Amici della Musica” Pistoia; “AgorArte” Milano; “Teatro Nacionale” Barcellona; “Teatro Nacionale” Madrid; “Teatro Greco” Milano;”Sala Nervi” in Vaticano Roma; “Teatro Politeama” Catanzaro e molte altre città. Nel Gennaio 1993 gli é stato assegnato il premio “Anassilaos” per la musica. Si é occupato degli scambi culturali “Italia- Giappone” (maggio-ottobre 1992) “Italia- Bulgaria”, “Italia-Spagna”, Italia-Belgio”, in qualità di Coordinatore Artistico sotto la direzione del M°Abbado..Ha collaborato per la stagione sinfonica 1993/94 con l’orchestra sinfonica “G.Verdi” di Milano in qualità di consulente artistico per la realizzazione di CD. Nel settembre 1994 ha composto la colonna sonora della manifestazione “SWATCH OLIMPIADE” svoltasi in Sicilia a Selinunte e trasmessa in mondovisione. Nel 1994 e 1995 ha organizzato per il Comune di Cologno Monzese una stagione di musica da camera e sinfonica in qualità di Direttore Artistico. Nel 1995 é stato Direttore Artistico de “I Concerti di Primavera” e “Estate, Teatro, Danza e Musica” che si sono svolti a Bagnara Calabra. Nell’ Ottobre 1995 per l’Opera “La Scarpa di Colombo” (ovvero il viaggio del Capitano Fondacaro), uscita su Compact Disc su etichetta Antes Concerto, gli é stato assegnato il premio “Civiltà del Mare”1995. Dal 1993 al 2011 ha collaborato in qualità di Direttore Artistico con l’ etichetta discografica Concerto. Dal 1996 al 1998 ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale di chitarra “De Bonis” che si tiene presso il “Teatro Rendano” di Cosenza. Nell’agosto del 1996 ha scritto per “I Danzatori del Teatro alla Scala” l’opera-balletto “La fiaba dell’orco” di Francesco Basile. Nel 1996 è stato Direttore Artistico della stagione di Musica da Camera, Sinfonica, Teatrale e di Danza che si tiene a Milano al Teatro “Ghislanzoni”. Nel 1997 è stato Direttore Artistico della “Rassegna di Musica Video e Danza Contemporanea” che si tiene a Milano. Dal 1997 é Direttore Artistico dell’Associazione Culturale A.I.D.A.M. ,dell’Associazione Musicale Ensemble Contemporaneo Italiano, del Bartok Studio e delle etichette discografiche ESPmusica RCG Music Movimento Classical . Nel 1998 ha adattato in musica per la Scuola Italiana Diffusione Arte e Musica, l’opera di teatro e musica “Cenerentola” rappresentata in Calabria in prima esecuzione assoluta.Nel settembre del 2000 ha scritto le musiche del film “Enthusiasmos” presentate al Festival del Cinema di Berlino, al Festival del Cinema di Cannes e al Festival del Cinema di Venezia. Nel Giugno 2001 gli è stata commissionata l’Opera “Una nuova luce” dall’Associazione Culturale “Una Porta per la Pace” con il sostegno di Banca Intesa BCI presentata in prima esecuzione assoluta in Vaticano “Sala Nervi” in occasione della trasmissione televisiva “Natale in Vaticano” trasmessa in mondovisione e uscita in Compact Disc su etichetta BBMR. Nel 2001 è stato docente di composizione elettronica e teatro musicale presso i corsi internazionali di musica che si tengono a Badia Prataglia, Cles e Cinigiano Dal febbraio 2002 al maggio 2004 è stato Direttore Organizzativo della “Fondazione Arcadia” e dell’Ensemble “Accademia d’Arcadia” di Milano Dal 2003 al 2006 ha organizzato per la Provincia Autonoma di Trento e il comune di Cles i Corsi Internazionali di Musica e la Stagione musicale in qualità di Direttore Artistico e Musicale. Nel luglio 2007 ha organizzato per il comune di Cinigiano i corsi internazionali di musica e la stagione musicale in qualità di Direttore Artisitco. Dal 2008 collabora in qualità di Direttore Artistico per le produzioni discografiche della rivista musicale AMADEUS. Nel 2009 il Festival di Portogruaro gli ha commissionato una prima esecuzione assoluta per violoncello e elettronica solista Enrico Bronzi.Nel 2010 è stato l’ideatore e direttore artistico dell’evento TRENTINO SENZA TEMPO con i solisti della Scale e la voce di Tosca uscito su compact disc per la rivista Amadeus dove ha anche collaborato in qualità di compositore. Dal 2008 al 2011 è stato Direttore Artistico de”Il Laboratorio delle Note” festival di musica e teatro che si tiene ad Albiano (Trentino) Dal 2010 Collabora con i Festivals “Le Armonie della sera “ “Amiatpianofestival” per le registrazioni di Rai Radio Tre. Nel 2012 su commissione del Festival di Brescia e Bergamo è stata eseguita in prima esecuzione mondiale “Ulisse tra trame e giochi”per sette strumenti voce recitante live electron ics e orchestra. Nel 2012 ha fondato l’etichetta discografica AMADEUS e il canale televisivo AMADEUS CHANNEL di cui è anche il Direttore Artistico.Dal 2018 è Direttore Artistico del Festival Armonie della Magna Graecia. Nel 2018 è stato Direttore Artistico dell’Associazione “Musica con le Ali” e dell’etichetta discografica BAM MUSIC Dal 2018 collabora in qualità di Producer con l’Orchestra filarmonica della Calabria. Dal 2019 è il Producer del Mediterraneo Radio Festival ( Rai Radio Tre). Dal 2020 è il Producer e Direttore Artistico della società MARES maresuoni. E’ il fondatore e Direttore Artistico dell’Ensemble Contemporaneo Italiano, creato dal M°. Abbado. Alcune sue composizioni sono state trasmesse dalla RAI Radio tre, R.T.B.F. , Radio Nacional de Espagna. E’ il fondatore e Direttore Artistico del BartokStudio registrazioni e produzioni discografiche. E’ il fondatore e Direttore Artistico della società ESPMUSICA registrazioni e produzioni discografiche. Dal 1993 al 2011 ha collaborato in qualità di Direttore Artistico con l’ etichetta discografica Concerto. In qualità di Sound Engineer ha registrato e prodotto più di 900 masters per le più importanti etichette discografiche internazionali con artisti ,ensemble da camera e orchestre sinfoniche di fama internazionaleCollabora in qualità di Sound Engineer, Producer e Direzione Artistica con diverse etichette discografiche come Decca Universal , Sony Classical, Stradivarius, Amadeus,Concerto, Ega Wen, Tactus, BBMR, Suonare, Sei Corde, Agorà, Col Legno, Fono Forum, Brilliant Classics, Naxos, Warner Classics, Urania. Sue prime esecuzioni sono state e verranno eseguite in importanti Festival Europei dal Karadar-Bertoldi- Ensemble, Quintetto Jupiter, Ensemble Contemporaneo Italiano, Melencolia Ensemble, Milano Musica Moderna, I Cameristi Italiani, Ensemble Strumentale Scaligero, Ensemble Modern, Orchestra Filarmonica della Calabria , Il Demetrio e da Solisti di indiscussa fama Enrico Bronzi, Andrea Noferini, Giuseppe Cacciola, Mario Marzi, Paolo Restani, Massimo Polidori, Francesco D’Orazio, Giulio Tampalini, Gianandrea Noseda, Daniele Callegari, Luca Ranieri, Rocco Parisi, Simonide Braconi, Fabrizio Meloni, Enrico Baroni, Giampaolo, Bisanti Javier Girotto, Eugenio Bennato, Massimo Polidori, Roberto Plano, Roberto Noferini Maurizio Simeoli, Filippo Arlia, Francesco Siragusa, David Boldrini, Rocco Parisi, Davide Alogna, Matteo Cossu, Cinzia Milani, Daniele Fabio. Di prossima uscita un CD con le sue composizioni più importanti su etichetta MOVIMENTO CLASSICAL. Alcune sue composizioni sono edite Note di Merito, Stop Edizioni Musicali, Musicmedia, BBRM, Espmusica e Fuorirotta Music. È il fondatore e Direttore Artistico del BartokStudio e dell’etichetta discografica Movimento Classical.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x