Ultimo aggiornamento alle 23:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

università

UniRc, inizia il percorso sull’orientamento per gli studenti delle superiori

Il rettore Zimbalatti: «Un’esperienza che aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e a testare sul campo le proprie attitudini»

Pubblicato il: 19/01/2023 – 13:01
UniRc, inizia il percorso sull’orientamento per gli studenti delle superiori

REGGIO CALABRIA Oggi prendono il via le attività del Pcto/Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento 2023. 
«L’Università Mediterranea di Reggio Calabria – dichiara il rettore prof. Giuseppe Zimbalatti – in linea con le più recenti indicazioni normative e scientifiche sull’Orientamento, dà avvio al Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento – PCTO per l’anno accademico 2022/2023. Ci si propone di offrire agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado un’esperienza formativa che li aiuti a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e a testare sul campo le proprie attitudini per poter approdare alla scelta del percorso universitario con le giuste consapevolezze. L’Ateneo reggino – prosegue il Rettore Zimbalatti –  attraverso la costruzione di PCTO mirati e calibrati sulle esigenze degli studenti, intende essere presente sul territorio per dar vita a un progetto teso a favorire la transizione scuola-università degli studenti calabresi, ai quali il nostro Ateneo vuole dare una risposta forte e rassicurante, che tenga conto delle loro inclinazioni, dei loro progetti, delle loro personalità e dei loro sogni, senza che questo debba tradursi necessariamente nella scelta di andare via per rincorrerli altrove». 
Il nutrito catalogo prevede il ritorno degli studenti in presenza presso i laboratori della Mediterranea e una serie di incontri on line per completare il programma formativo. 
Il Pcto a distanza comprende 50 ore complessive di formazione on line, di cui 45 a cura delle Macroaree Didattiche di Ateneo e 5 da dedicare alla Giornata Finale in Ateneo.  
Il catalogo è composto da 9 percorsi complessivi, distinti in relazione alle esigenze delle Macroaree Didattiche, ciascuno contenente i Percorsi Laboratoriali indicati dalle Aree di AgrariaArchitettura, Economia, Giurisprudenza, Ingegneria e Scienze Umane dell’Ateneo Reggino.
Ogni laboratorio, in relazione al percorso prescelto, avrà durata variabile fino a un massimo di 50 minuti.
Il Pcto in presenza comprende 21 Laboratori, suddivisi tra le diverse Macroaree Didattiche. La Scuola indica le preferenze laboratoriali e il numero complessivo di studenti, con un massimo di 30 allievi per ciascun Istituto, salvo specifiche deroghe. L’Università Mediterranea, insieme alla Scuola, concorda e definisce gli abbinamenti in considerazione delle preferenze indicate.
«Non è semplice progettare e realizzare un percorso di orientamento efficace, innovativo e creativo al tempo stesso – dichiara la prorettrice delegata per l’orientamento prof. Rossella Marzullo – realmente capace di porre attenzione ai bisogni dei ragazzi e delle ragazze, specie nel delicato passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all’università e nella successiva transizione al mondo del lavoro; ma questo è ciò che l’Ateneo reggino si propone di fare con l’avvio del Pcto per l’anno accademico appena iniziato. Le variabili da considerare sono davvero tante: a partire dalla dimensione soggettiva che racchiude aspirazioni, desideri e sogni dei nostri ragazzi, oltre che capacità e talenti, sino alla dimensione socioeconomica e alle caratteristiche del mondo del lavoro. Ciò richiede l’ausilio di professionalità esperte, che sappiano tener conto della missione sociale dell’orientamento, coniugandola con la capacità di prestare attenzione alle condizioni di maggiore vulnerabilità. L’attività di Orientamento che oggi si inaugura all’Università Mediterranea di Reggio Calabria – conclude la prof. Marzullo – è molto di più che la mera organizzazione di corsi, o la presentazione dell’offerta formativa, poiché è stata strutturata pensando alla funzione sociale dell’istruzione, volta a costruire percorsi che favoriscano la partecipazione attiva degli studenti e a garantire loro l’acquisizione di quelle indispensabili consapevolezze per aspirare ai più alti livelli di soddisfazione personale e professionale».
A conclusione del percorso, saranno rilasciate le certificazioni finali a tutti gli studenti partecipanti. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x