Ultimo aggiornamento alle 10:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incidente

Muore schiacciato da un camion in officina a Lamezia Terme – VIDEO

Il 54enne Felice Costanzo vittima di un incidente mentre effettuava una riparazione. È deceduto durante il trasporto in elisoccorso a Catanzaro

Pubblicato il: 31/01/2023 – 15:29
Muore schiacciato da un camion in officina a Lamezia Terme – VIDEO

LAMEZIA TERME Un operaio di 54 anni, Felice Costanzo, è morto in un incidente su lavoro in un’officina autorizzata Iveco a Lamezia Terme. Costanzo, secondo quanto è emerso dai primi accertamenti dei carabinieri, è rimasto schiacciato sotto un camion mentre stava effettuando una riparazione.
L’operaio è deceduto mentre veniva portato in elisoccorso nell’ospedale di Catanzaro. Le indagini mirano a ricostruire la dinamica di quanto è accaduto ed accertare eventuali responsabilità. Sul posto, per il coordinamento dell’attività investigativa, c’è il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Lamezia Terme.
Costanzo era uno degli operai più esperti dell’officina. Alcuni operatori della Polizia locale, che conduce le indagini nell’area in cui si è verificato l’incidente mortale, hanno sentito le persone che si trovavano insieme alla vittima nel momento dell’incidente.

Capone e Cuzzupi (Ugl): «Rafforzare controlli per fermare strage dei lavoratori»

«Esprimo il cordoglio dell’Ugl alla famiglia dell’operaio di 54 anni, rimasto schiacciato sotto un camion mentre stava effettuando una riparazione, in un’officina a Lamezia Terme. L’ennesima tragedia che non è possibile tollerare. Gli incidenti con esito mortale nel 2022 sono stati 1090, numeri impressionanti e inaccettabili per un Paese moderno. Tra le regioni che registrano aumenti si segnala, peraltro, la Calabria con +14 casi. Non è tollerabile parlare di tragica fatalità di fronte a una vera e propria strage. Il lavoro deve essere sinonimo di riscatto e affermazione sociale e non può significare porre a rischio la propria vita, come affermato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. È prioritario intervenire per rafforzare la prevenzione attraverso un coordinamento delle Banche dati e implementando gli organici degli enti ispettivi. Al contempo, è fondamentale investire sulla formazione a partire dalle scuole. La manifestazione silenziosa dell’UGL ‘Lavorare per vivere’ ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sul tragico fenomeno delle cosiddette ‘morti bianche’». Lo hanno dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, e Ornella Cuzzupi, Segretario Regionale UGL Calabria, in merito all’infortunio sul lavoro in cui ha perso la vita un operaio di 54 anni, rimasto schiacciato sotto un camion mentre stava effettuando una riparazione, in un’officina autorizzata Iveco a Lamezia Terme.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x