Ultimo aggiornamento alle 20:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La crisi

Nuova stretta ad Amazon, tagliati altri 9.000 posti di lavoro

L’amministratore delegato dal colosso dell’e-commerce: «Decisione difficile ma nell’interesse della società»

Pubblicato il: 20/03/2023 – 18:47
Nuova stretta ad Amazon, tagliati altri 9.000 posti di lavoro

NEW YORK Amazon taglia altri 9.000 posti di lavoro. L’annuncio è affidato a una comunicazione interna dell’amministratore delegato Andy Jassy. E conferma come per le big della Silicon Valley le difficoltà sono lungi dall’essere finite e un’austerity è ancora necessaria per “curare” la sbornia della pandemia, quando la loro crescita sembrava inarrestabile. «Abbiamo appena concluso la seconda fase del nostro piano operativo la scorsa settimana, e vi scrivo per condividere che intendiamo eliminare altre 9.000 posizioni nelle prossime settimane. È una decisione difficile ma riteniamo che sia nel miglior interesse della società nel lungo termine», afferma Jassy con i dipendenti, precisando che i tagli riguarderanno soprattutto Amazon Web Services, le risorse umane e Twitch.
Jassy quindi spiega che le nuove riduzioni sono legate all’«incertezza dell’economia in cui ci troviamo e all’incertezza che esiste per il futuro a breve». Per questo Amazon – aggiunge – ha deciso di essere più semplice e snella. Le parole di Jassy ricordano quelle di Mark Zuckerberg che, definendo il 2023 l’anno dell’efficienza per Meta, ha annunciato due pesanti round di tagli del personale, uno da 11.000 e un altro da 10.000 persone. Anche per Amazon si tratta della seconda sforbiciata: in gennaio infatti il colosso delle vendite online aveva tagliato 18.000 posti.
Riduzioni che, nel caso di Amazon, confermano anche la debolezza dei consumatori di fronte a un’inflazione che li costringe a stringere la cinghia. Per il gigante di Seattle l’annuncio conferma una maggiore attenzione sui costi. Amazon ha annunciato nelle ultime settimane la sospensione dei lavori per la costruzione della sua seconda sede, quella in Virginia non lontano da Washington, dove ha promesso di investire 2,5 miliardi di dollari entro il 2030 oltre a creare 25.000 di posti di lavoro.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x