Ultimo aggiornamento alle 18:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le operazioni

Vasta area di macchia mediterranea distrutta nel Reggino, decine di ettari andati in fumo

Incendi tra i comuni di Montebello Jonico e Motta San Giovanni. Numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco e della Protezione civile

Pubblicato il: 20/07/2023 – 17:20
Vasta area di macchia mediterranea distrutta nel Reggino, decine di ettari andati in fumo

REGGIO CALABRIA Decine di ettari di macchia mediterranea sono andati in fumo la scorsa notte nei territori compresi tra i comuni di Montebello Jonico e Motta San Giovanni, nel basso Jonio reggino. Molti dei residenti sono stati costretti a lasciare le proprie abitazioni minacciate dalle fiamme, per fortuna senza conseguenze. I vigili del fuoco del comando provinciale e del distaccamento di Melito Porto Salvo hanno lavorato fino a stamane per controllare le fiamme, partite durante la notte scorsa da Capo dell’Armi e sospinte verso le colline dal vento favorevole, trovando alimento dalle stoppie rinsecchite dal caldo torrido di questi giorni che sta investendo soprattutto la fascia jonica di Reggio Calabria. Un fronte di fiamme di oltre tre chilometri che ha risalito i primi calanchi aspromontani, che i vigili del fuoco sono riusciti a domare dopo circa dieci ore di duro lavoro a causa dell’orografia del territorio. Lo scorso anno, per il periodo prolungato di siccità, il fuoco aveva incenerito centinaia di ettari di pineta nel Parco dell’Aspromonte, uccidendo centinaia di capi di bestiame e distruggendo due aziende agricole.

Il sindaco di Motta San Giovanni: «Operativi per far fronte alle emergenze»

«Purtroppo abbiamo dovuto registrare anche quest’anno incendi che stanno devastando il nostro territorio. Ieri sera, sia su tutto il settore che riguarda Capo d’Armi, Riace, ma anche su altre zone del territorio del comune di Motta San Giovanni, ci sono stati ampissimi focolai di incendi che sono ancora in corso in alcune zone». Così il sindaco di Motta San Giovanni, Giovanni Verduci, in un video pubblicato sui social. Diversi i danni che gli incendi hanno provocato sul territorio: caduta di alberi, problemi alla rete elettrica e idrica. Problemi anche alla viabilità: «In alcune zone ci sono stati dei piccoli smottamenti dovuti agli incendi e alla caduta di alcuni pali dell’energia». «Stiamo intervenendo – ha spiegato Verduci – anche su questo fronte e stiamo garantendo con la protezione civile il rifornimento idrico nelle zone dove la rete idrica è stata danneggiata e contemporaneamente la sostituzione di tutto l’impianto che è stato danneggiato e cercando di dare le immediate risposte ai nostri concittadini. Per il resto, sia il Coc, sia la protezione civile comunale sono a disposizione, operativi per far fronte a quelle emergenze a cui un comune può far fronte».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x